Chiesti 8 anni per ex cancelliere del Tribunale civile di Marsala

Alla Ballatore si contesta di avere abusato della sua funzione e dei suoi poteri. In un caso, dopo essere stata incaricata dal giudice tutelare di redigere l'inventario dei beni ereditari di due fratelli

La condanna a otto anni di carcere è stata chiesta dal pm Antonella Trainito per un ex cancelliere del Tribunale civile di Marsala, Anna Maria Ballatore, 63 anni, originaria di Mazara del Vallo, processata per concussione e falso ideologico.

Alla Ballatore, che nel maggio 2014 fu posta dai carabinieri agli arresti domiciliari, si contesta di avere abusato della sua funzione e dei suoi poteri. In un caso, dopo essere stata incaricata dal giudice tutelare di redigere l’inventario dei beni ereditari di due fratelli, di cui uno minore, avrebbe costretto l’erede maggiorenne, una donna, tutore del minore, a consegnare una somma di danaro (alcune centinaia di euro) e a sottoscrivere un atto nel quale attestava di non avere corrisposto alcuna somma di denaro, mentre in un’altra occasione avrebbe tentato di indurre un avvocato, che assisteva una vedova, madre di due minori, nel procedimento di accettazione dell’eredità del proprio defunto marito, a corrisponderle una somma di denaro contante sempre per redigere l’inventario dei beni ereditari.

L’inchiesta fu avviata proprio su denuncia della cliente dell’avvocato.

views:
1014
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Alla Ballatore si contesta di avere abusato della sua funzione e dei suoi poteri. In un caso, dopo essere stata incaricata dal giudice tutelare di redigere l'inventario dei beni ereditari di due fratelli
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive