Approvato dal Consiglio il regolamento del sistema di videosorveglianza del territorio

Flavio Coppola: "La Casa di Riposo Giovanni XXIII può essere trasformata in Hospice, struttura per gli ammalati terminali di tumore"

Marsala – La seduta della massima assise civica di palazzo VII Aprile di ieri pomeriggio, presieduta da Enzo Sturiano, ha visto l’approvazione di un importante atto deliberativo: il regolamento per il sistema di videosorveglianza comunale finalizzato al potenziamento della sicurezza. La delibera, che è stata preliminarmente prelevata, è stata successivamente illustrata nei dettagli dal presidente della Commissione Affari Generali, Ivan Gerardi, e quindi approvata all’unanimità dei presenti con 18 voti favorevoli, su altrettanti votanti. Nel dibattito preliminare alla votazione è intervenuta la consigliera Letizia Arcara che ha preannunciato, per i prossimi giorni, la presentazione di un atto d’indirizzo con il quale si chiederà all’Amministrazione di estendere il sistema di video sorveglianza anche alla periferia cittadina e di non limitarlo solo al centro Città.

L’inizio della riunione di ieri è stato caratterizzato da alcune comunicazioni del Presidente del Consiglio comunale e dalle interrogazioni. Il presidente ha fatto presente al Consiglio che in mattinata era deceduta la suocera del consigliere Sinacori e che il prossimo 4 ottobre giungerà a Marsala il Commissario ad acta, nominato dalla Regione, per l’approvazione del bilancio di previsione. A tal riguardo indica la data del 6 ottobre (inizio alle ore 16,30) per iniziare a trattare le delibere propedeutiche al bilancio. La proposta viene approvata all’unanimità dall’Assemblea di Sala delle lapidi.

Sull’argomento interrogazioni sono da registrare diversi interventi. Il primo a prendere la parola è stato il consigliere Flavio Coppola che ha evidenziato come facebook sia talvolta più efficace delle sue sollecitazioni verbali; che delle fontanelle dislocate in Città ne funzionano poche e come alcune aree private siano diventate vere e proprie discariche.

Sempre Coppola ha poi sottolineato che in via Mazzini sono stati potati alcuni alberi e altri no; che le ditte marsalesi creditrici del Comune sono penalizzate, rispetto alle altre fuori territorio, se non in regola con i tributi municipali. Ha poi concluso il suo intervento evidenziando che i regolamenti del Settore Politiche Sociali e Urbanistica non sono aggiornati; che la Casa di Riposo “Giovanni XXIII” può essere trasformata in Hospice (struttura per gli ammalati terminali di tumore), e chiede di sapere cosa l’Amministrazione Comunale intende fare per i contrattisti del Comune e sulla cessazione del Libero Consorzio dei Comuni che terminerà la propria attività il prossimo 31 dicembre.

Il consigliere Daniele Nuccio nel suo intervento enuncia un’interrogazione (che si allega in copia) e che successivamente deposita in Segreteria in forma scritta sulla scuola di Giardinello.

A Flavio Coppola fa seguito il consigliere Aldo Rodriquez che pone l’accento sulla discriminazione che viene fatta dall’A.C. sulle interrogazioni poste da maggioranza e opposizione e porta a conoscenza dei presenti che personalmente sta facendo visita nelle scuole per accertarsi dello stato di sicurezza. Continua sottolineando l’azione fatta dalla Commissione P.I. e che i controlli che sono stati fatti adesso a seguito dei fatti di Giardinello dovevano essere compiuti a giugno. Prosegue, chiedendo notizie sul piano paesaggistico e sul Prg che la Città attende da 30 anni. Lamenta la precarietà dei locali dell’urbanistica, spesso oggetto di furti e atti vandalici, e auspica che gli stessi uffici vengano presto trasferiti nei locali in atto occupati dal Tribunale.

E quindi la volta di Ginetta Ingrassia. La consigliera precisa che la Commissione P.I. dal 10 settembre a ieri ha effettuato 7 sedute e diversi sopralluoghi in scuole e relativi impianti. Fa presente, ancora, che la viabilità in diverse strade marsalesi non è fluida e che nella zona di via Abele Damiani la situazione è divenuta insostenibile. Conclude rilevando che gli arrivi e partenze degli autobus che collegano centro e contrade devono essere rimodulati tenendo conto delle scolaresche.
Dopo la Ingrassia interviene la consigliera Giusy Piccione. L’esponete di Palazzo VII Aprile sottolinea che nessuno può fare populismo sulla incolumità dei bambini che frequentano le scuole; che debbono essere salvaguardati alcune strutture di proprietà comunale quali la palestra di Digerbato e i locali dell’acquedotto fatti oggetto, recentemente, di atti di vandalismo e furti.

Il turno delle interrogazioni si è concluso con Il Consigliere Vinci che, nel giudicare legittima l’interrogazione di Nuccio, precisa che il consigliere Di Girolamo (di cui non condivide la decisione) avrebbe fatto bene a chiedere nella scorsa seduta non sono le dimissioni dell’Assessore Angileri ma anche dei responsabili tecnici. Fa, inoltre, presente che occorre chiarire la delicata situazione in cui versano gli uffici dell’Urbanistica ad Amabilina in cui sono state posizionate inopportunamente delle grate e dove, invece, dovrebbe essere ripristinato il distaccamento della P.M. che tanto aveva ben operato per 30 anni. L’inizio della seduta è stato postergato di un’ora perla mancanza del numero legale.

views:
290
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Flavio Coppola: "La Casa di Riposo Giovanni XXIII può essere trasformata in Hospice, struttura per gli ammalati terminali di tumore"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive