Raduno Nazionale della Federazione Nazionale delle Confraternite Enogastronomiche

Sono state 34 le Confraternite di tutta Italia, per un totale di 197 convegnisti. "Un raduno impegnativo ma ripagato dal sorriso dei Confratelli che sono andati via a malincuore"

Il XXXV Raduno Nazionale FICE (Federazione Nazionale delle Confraternite Enogastronomiche), organizzato dall’Enohobbyclub Confraternita Panormita, presieduta da Rozenn Cancilla, su delega della FICE, si è svolto a Palermo dal 5 al 9 ottobre. Partecipazione entusiasta di 34 Confraternite di tutta Italia per un totale di 197 convegnisti. Dopo l’accoglienza in hotel, la visita della città lungo l’itinerario arabo-normanno. In serata ricevimento da parte del Sindaco, Prof. Leoluca Orlando, nei saloni di Villa Niscemi.

Il Raduno ha previsto una fase itinerante dedicata alla visita delle cantine Planeta e Donnafugata, ove è avvenuta la degustazione dei vini, in associazione ai prodotti della cucina siciliana. In itinere, l’escursione dei Parchi Archeologici di Selinunte e di Segesta. Sabato 8 ottobre, giornata di conferenze sul tema: “Sostenibilità e biodiversità enogastronomica come peculiarità della Sicilia”.

Dopo i saluti della Prof.ssa Rozenn Cancilla, del Presidente della FICE Ing. Marco Porzio, del Prof. Paolo Inglese dell’ Università di Palermo recante il saluto del Rettore Magnifico Prof. Fabrizio Micari, il Moderatore Dr. Dario Di Bernardi, dell’ Istituto Regionale Vite e Olio, ha presentato il Convegno. Quindi hanno preso la parola i Relatori: il Prof. Giancarlo Moschetti, Direttore del Corso di Laurea in Viticultura ed Enologia della nostra Università, ha parlato della “Biodiversità microbica nei prodotti fermentati siciliani”; il Dr. Dario Di Bernardi per il Direttore dell’Istituto della Vite e dell’Olio, Dr. Vincenzo Cusumano, ha svolto il tema “L’immagine del Vino e dell’Olio siciliano nel mondo”; lo Chef Peppe Giuffrè ha parlato della “La biodiversità gastronomica siciliana come volano di una identità internazionale”. Quindi ha preso la parola il Dr. Giuseppe Longo, per il Direttore dell’Assovini Dr. Francesco Ferreri. Infine discussione e conclusioni.

La splendida giornata ha consentito il buffet nei giardini del Mondello Palace Hotel, dove si sono svolti i lavori; quindi i pullman hanno accompagnato gli ospiti a Monreale.

La manifestazione si è conclusa il 9 ottobre ad Erice con la partecipazione alla S. Messa officiata da Don Liborio Palmeri nella Chiesa di S. Martino; i Confratelli hanno voluto porgere all’Officiante i prodotti delle loro terre nel corso dell’Offertorio. Quindi il Sindaco di Erice, Dr. Tranchida, ha voluto accogliere le Confraternite; queste avanzavano lungo le vie nelle loro mantelle coreografiche, accompagnate dagli Sbandieratori con fanfare e tamburi nella piazza principale e poi, innanzi alla cattedrale della cittadina medievale, spettacolo coreografico di lancio di bandiere tra gli occhi di turisti stupiti.

A seguire, gli ospiti sono stati accolti da Peppe Giuffrè che ha imbandito tra gli ulivi un’accoglienza principesca, esibendosi nella preparazione estemporanea di una cassata siciliana, poi somministrata. Nel contempo veniva festeggiata la ricorrenza dei 25 anni di vita dell’Enohobbyclub. In visibilio tutti gli ospiti per l’accoglienza ricevuta nel corso di queste cinque giornate, incantati dal fascino della nostra terra e dei nostri prodotti e affratellati dagli scambi di questa cultura alimentare.

Un doveroso ringraziamento va al Sindaco di Palermo, Prof. Leoluca Orlando; all’Assessore all’Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana On.le Dr. Antonello Cracolici; all’Assessore al Turismo della Regione Siciliana On. Avv. Antony Emanuele Barbagallo; al Commissario dell’IRVO della Regione Siciliana Dr. Marcello Giacone, che hanno permesso la realizzazione di questo impegnativo Raduno. Si ringrazia altresì la Cantina Sperimentale dell’IRVO, per la degustazione offerta di alcuni vini prodotti, sapientemente illustrati dal Dr. Gianni Giardina nel corso di una serata dedicata alla cucina siciliana.

E’ stato un Raduno impegnativo per la sua realizzazione ma ripagato dal sorriso dei Confratelli che sono andati via a malincuore.

Dr. Natale Caronia
Vice Presidente dell’Enohobbyclub Confraternita Panormita

views:
203
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Sono state 34 le Confraternite di tutta Italia, per un totale di 197 convegnisti. "Un raduno impegnativo ma ripagato dal sorriso dei Confratelli che sono andati via a malincuore"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive