Avv. Giuseppe Gandolfo: “Diverse inesattezze su un articolo da voi pubblicato”

"Nella qualità di legale della signora Giacalone Giovanna, erede del de cuius Giacalone Leonardo, chiedo di rettificare la notizia"

Marsala – Egregio Signor Direttore, formulo la presente nella qualità di legale della signora Giacalone Giovanna, erede del de cuius Giacalone Leonardo, in relazione all’articolo pubblicato nei giorni scorsi sul sito “Marsala live” (il link in basso), Le chiedo di rettificare la notizia, ex art.8 della legge n.47 del 1948 nonchè ex art.2 della legge n.69 del 1963, poichè la stessa contiene diverse inesattezze.

In primo luogo è opportuno evidenziare che la lettura del dispositivo della sentenza, emessa dal Tribunale penale di Marsala, in composizione monocratica nella persona del dottor Lorenzo Chiaramonte, è avvenuta soltanto in data 11 ottobre 2016; dallo stesso dispositivo s’evince che il Fazio, conducente dell’autovettura, Fiat Punto, investitrice, è stato dichiarato assolto con il secondo comma dell’art.530 del c.p.p. che recita come segue: “Il Giudice pronuncia sentenza di assoluzione quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova che il fatto sussiste…”.

Ed ancora le motivazioni della sentenza non sono state ancora depositate dal Giudice che ha stabilito un termine di gg.90. Una volta depositate le motivazioni la Procura della Repubblica di Marsala potrebbe proporre appello.

E’ in corso una causa civile per accertare l’esatta dinamica dell’incidente della strada. Tanto ad ogni effetto di legge.

Avv. Giuseppe Gandolfo

Ecco il link: clicca qui
Marsala, travolse e uccise un uomo: assolto Flavio Fazio dall’accusa di omicidio colposo

Fazio, nel giugno 2013 (in via Favara), travolse Leonardo Giacalone. L’uomo morì sul colpo

Marsala – “Il fatto non sussiste”, con questa motivazione, il giudice monocratico Lorenzo Chiaramonte ha assolto Flavio Fazio, marsalese di 42anni, dall’accusa di omicidio colposo. Flavio Fazio, nella notte tra il 24 e il 25 giugno 2013, era alla guida della Fiat Punto (in via Favara), e travolse Leonardo Giacalone (63 anni). L’uomo morì sul colpo. Fazio udì il rumore di un impatto ma non si sarebbe reso conto subito di quanto era accaduto. Si fermò un po’ più avanti dopo per le urla dei familiari del 63enne. Poi, il perito incaricato dal Pm aveva ritenuto che Flavio Fazio avesse superato il limite massimo di velocità di quel tratto di via Favara (40 km/h) e che aveva percepito il pericolo prima dell’urto. La polizia, infatti, rilevò una traccia di frenata. Nel corso del processo, però, l’avv. difensore, Giovanni Galfano, ha messo in dubbio che la traccia di frenata fosse dell’auto di Fazio, affermando che la velocità sostenuta non era quella stabilita dal perito. Ma, soprattutto, l’avv. Galfano ha dimostrato che Leonardo Giacalone al momento dell’urto, nonostante la diversa testimonianza resa dalla sorella della vittima, era inginocchiato o, addirittura, disteso. [di A.P. Gds.it]

Marsala, travolse e uccise un uomo: assolto Flavio Fazio dall’accusa di omicidio colposo

views:
540
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Nella qualità di legale della signora Giacalone Giovanna, erede del de cuius Giacalone Leonardo, chiedo di rettificare la notizia"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive