Ombra sull’aeroporto di Birgi: “Politici, dove siete? Fate un atto modestia, dimettetevi”

"Che cosa hanno fatto i nostri concittadini per meritare di essere privati di quello che è sempre stato un elemento di assoluta e fondamentale importanza per la crescita economica e turistica dell’hinterland trapanese?"

Marsala – Sul tema aeroporto ho già scritto e sono stati scritti fiumi di parole… ma evidentemente mai abbastanza. Come tanti e forse con un pizzico di tristezza in più… ho appreso con rabbia mista a stupore la mortificante debacle a cui il nostro territorio sta per essere nuovamente sottoposto. Evito di soffermarmi sulle futilità che sono state dette e sugli alibi che si sono strumentalmente utilizzati.

Adesso non è più tempo di chiacchiere ed è avvilente sentire che l’aeroporto è addirittura un lusso che non possiamo consentirci. Chiederei all’autore di questa affermazione che cosa ha secondo il suo autorevole pensiero il nostro territorio meno di tanti altri per meritare un epilogo così indecoroso.

Che cosa hanno fatto i nostri concittadini per meritare di essere privati di quello che è sempre stato un elemento di assoluta e fondamentale importanza per la crescita economica e turistica dell’hinterland trapanese? Io ho speso 5 anni della mia vita vissuti con impegno ed intensità, dedicandomi a questa struttura, conseguendo risultati per alcuni soggetti inaspettati. Per ragioni che non sto qui a dire mi sono messo da parte – più o meno volontariamente – con grande fatica, ma fiducioso che chi fosse venuto dopo di me avrebbe impiegato la stessa passione lo stesso amore la stessa tenacia e la stessa voglia di difendere e gestire l’aeroporto come si difende un’azienda propria.

Purtroppo i fatti parlano da soli e mi viene spontaneo chiedere dove sono i nostri amministratori? Dove sono i nostri politici che nei momenti di gloria hanno utilizzato Trapani Birgi per le loro propagande elettorali? Dove sono i politici che si facevano le fotografie attribuendosi meriti certamente non loro? Dove sono tutti quelli che hanno gestito e stanno ancora gestendo l’aeroporto?

Dove sono tutti coloro che traggono un beneficio diretto dai flussi turistici generati dall’aeroporto? Perché per me è inaccettabile assistere inerti al quasi definitivo epilogo di quello che è stato il volano della nostra economia, che peraltro sul piano della operatività gode di ottima salute a giudicare dal flusso di passeggeri che tuttora genera.

Mi chiedo se tutti coloro che potrebbero concretamente fare qualcosa ma di fatto non stanno facendo nulla, hanno di fronte gli effetti catastrofici che una eventuale chiusura – perché di questo si tratta – potrà avere sul nostro comparto turistico? Ma veramente meritiamo il ruolo di territorio subalterno a Palermo? Qualcuno ha considerato gli investimenti che sono gia stati fatti, fino a giungere a tutti i giovani che vedono seriamente a rischio la loro occupazione?

E per la veemenza e l’impeto che accompagnano ogni mia azione mi chiedo, come si può restare indifferenti??? Come si possono soltanto fare inutili e sterili chiacchiere e riunioni perditempo??? E mi rivolgo non solo ai politici locali regionali e nazionali ma a chi trae dall’aeroporto più meno indirettamente una fonte di crescita e di reddito! Dove siete??? Se non siete nelle condizioni di produrre risultati concreti, una volta tanto, fate un atto modestia DIMETTETEVI. Non restate aggrappati alle poltrone e ai ruoli che non sapete gestire e tornate ai vostri lavori originari, se mai ne avete uno!

Con stima, Salvatore Ombra

views:
6532
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Che cosa hanno fatto i nostri concittadini per meritare di essere privati di quello che è sempre stato un elemento di assoluta e fondamentale importanza per la crescita economica e turistica dell’hinterland trapanese?"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive