A Marsala il 2° concorso “Il Mediterraneo racconta… da luogo di scontro a luogo di incontro”

Promosso dall’Unesco. Cinque scuole in gara e una cooking class dedicata alla celiachia

Marsala – Si svolgerà a Marsala, dal 4 al 6 novembre, la 2° edizione del Concorso di enogastronomia e pittura “Il Mediterraneo racconta…da luogo di scontro a luogo di incontro” indetto dalla Federazione Nazionale dei Centri e Club per l’Unesco (FICLU) e coordinato dal Club per l’Unesco di Marsala.

Il concorso, avviato al suo momento conclusivo, vedrà sabato 5 novembre alle ore 9.00 gli istituti alberghieri di Erice, Montagnana, Brindisi, Napoli e Monza – in qualità di finalisti della selezione nazionale – sfidarsi a Marsala di fronte ad una giuria d’esperti: gli allievi effettueranno in diretta, presso l’Istituto Abele Damiani di Marsala, una preparazione gastronomica inerente al tema del ”recupero delle tradizioni culturali, gastronomiche ed artistiche del bacino del Mediterraneo prendendo spunto da un’opera pittorica di riferimento”. La gara sarà coordinata dall’executive chef Paolo Austero.

L’istituto Abele Damiani, diretto dal Preside Domenico Pocorobba, offrirà il supporto logistico durante le fasi del concorso mettendo a disposizione i propri locali e le attrezzature, curerà la preparazione del pranzo d’accoglienza dei partecipanti e la cena finale. Gli studenti dell’istituto alberghiero di Marsala inoltre parteciperanno alla manifestazione anche con la preparazione di un piatto fuori concorso.
L’evento, realizzato in partnership con il Comune di Marsala, ha il patrocinio della Camera di Commercio di Trapani, dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea e della RE.NA.I.A. (Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri).

Il concorso mira a fare della cucina un’occasione d’incontro e di confronto tra studenti e scuole, di sperimentazione di percorsi enogastronomici innovativi ma soprattutto un momento educativo per le nuove generazioni.

“Dal quadro alla ricetta, dalla tradizione alle nuove mode alimentari” è il percorso di riflessione che, nel pomeriggio di sabato 05 novembre alle ore 17,00, presso l’Ente Mostra di Pittura della Città di Marsala, il Club per l’Unesco di Marsala proporrà alla cittadinanza in occasione del meeting conclusivo. In tale suggestiva cornice, le aziende locali che hanno collaborato all’organizzazione esporranno i propri prodotti offrendo ai presenti un momento di degustazione: Apicoltura Licari, Ignazio Pasta Fresca, Azienda Agricola Biologica Titone, Arte Dolciaria, Pasticceria Vito, Caseificio Impiccichè, Tu Chef, Baglio Baiata – Alagna, Panificio Mannone, Consorzio Kore, Il Vecchio Marsala, TuttoBio, Laudicina Vito Aceto Balsamico Aroma33.

Alle 19,30 presso i locali di palazzo Fici si passerà dalle parole ai …”piatti”, con una cooking class lession sul tema” Alimentarsi nel XXI secolo”, con riferimento alla celiachia. Qui l’executive chef Paolo Austero allestirà in diretta piatti e ricette speciali.

L’organizzazione della manifestazione è stata resa possibile grazie al sostegno di alcune ditte e produttori locali che hanno creduto nel valore del progetto offrendo il loro contribuendo alla sua realizzazione. Si tratta di Mc Stone Italia, Sibiliana Vini -Gruppo Cantine Europa, Delfino Beach Hotel, Delfino, Baglio Basile, Tenuta Volpara, Massimo D’Aguanno, Rete Punica, Dolce Ricotta, Caffe Negrito. Al progetto ha collaborato anche il periodico Il Vomere.

Nei giorni di permanenza a Marsala le cinque scuole selezionate effettueranno anche delle visite presso alcune aziende del territorio come l’Azienda Agricola Biologica Titone, l’azienda Baglio Baiata – Alagna Vini, il Centro sperimentale Ernesto Del Giudice, il Caseificio Impicciché e il Consorzio Kore. Le visite saranno accompagnate da degustazioni di tipicità locali.

views:
300
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Promosso dall’Unesco. Cinque scuole in gara e una cooking class dedicata alla celiachia
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive