Marsala, sorpresi dai proprietari mentre rubano 100 kg di limoni

Si tratta di Giuseppe Francesco Sorrentino e Vincenzo Galia. Sorrentino aveva tentato la fuga ma i proprietari dell'agrumeto lo hanno inseguito e raggiunto

Marsala – Rubano circa 100 kg di limoni, ma vengono sorpresi e bloccati dai proprietari, che poi avvertono i carabinieri e li fanno arrestare. È accaduto nell’entroterra marsalese. Protagonisti della vicenda due volti già noti alle forze dell’ordine: Vincenzo Galia (52 anni) e Giuseppe Francesco Sorrentino (43 anni). Quest’ultimo aveva anche tentato la fuga, ma i proprietari dell’agrumeto, due cugini, lo hanno inseguito e raggiunto. Galia, invece, non ha neppure provato a fuggire.

Come ha spiegato, infatti, davanti al giudice Matteo Giacalone, nel corso dell’udienza di convalida, ha un problema a un piede che non gli consente di correre. Ad effettuare gli arresti sono stati i carabinieri della stazione di Ciavolo, la stessa dove era in servizio, come vice comandante, il maresciallo capo Silvio Mirarchi, ferito a morte con un colpo di pistola la sera del 31 maggio scorso in contrada Ventrischi.

views:
4186
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Si tratta di Giuseppe Francesco Sorrentino e Vincenzo Galia. Sorrentino aveva tentato la fuga ma i proprietari dell'agrumeto lo hanno inseguito e raggiunto
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive