Ruba olive in bene confiscato: arrestato Giovanni Cangemi

Il terreno era di Giuseppe Grigoli che sta scontando 12 anni di reclusione. Cangemi (43 anni) aveva raccolto circa 30 chili di olive

Castelvetrano – Un castelvetranese di 43 anni, Giovanni Cangemi, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di avere rubato olive in un bene confiscato alla mafia. L’uomo è stato fermato in un appezzamento di terreno di via Partanna, a Castelvetrano, confiscato a Giuseppe Grigoli che sta scontando 12 anni di reclusione per associazione per delinquere di stampo mafioso ed è ritenuto uomo di fiducia e “cassiere” del latitante Matteo Messina Denaro.

Quando è stato bloccato dai carabinieri Cangemi, il cui arresto è stato convalidato e che è stato posto ai domiciliari, aveva raccolto circa trenta chilogrammi di olive.

giovanni-cangemi

giovanni-cangemi

views:
1841
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il terreno era di Giuseppe Grigoli che sta scontando 12 anni di reclusione. Cangemi (43 anni) aveva raccolto circa 30 chili di olive
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive