Marsala e Petrosino: i rapporti tra i due comuni su alcuni servizi essenziali

Depuratore, trasporto urbano, rete idrica e cimitero - Il sindaco Di Girolamo: “Mettiamo ordine a beneficio e garanzia delle comunità”

Marsala – Depuratore, trasporto urbano, rete idrica e cimitero. Sono questi i servizi che i Comuni di Marsala e Petrosino hanno deciso di regolamentare, al fine di mettere ordine in settori essenziali per entrambe le comunità amministrate, dove le competenze non erano mai state adeguatamente ripartite.

“Una data storica questa, sottolinea il sindaco Alberto Di Girolamo, tenuto conto che si disciplinano per la prima volta servizi che intersecano la sfera di azione di entrambe le Municipalità. Saranno ora le apposite Convenzioni a definire i compiti e le spese certe per ciascun Comune, ponendo fine ad anacronistiche compensazioni periodiche”. Gli atti deliberati dalla Giunta Municipale sono frutto di incontri istituzionali tra i due Enti interessati e, pertanto, le Convenzioni, rispecchiano la condivisione di finalità e impegni assunti a beneficio dei rispettivi territori. Sottolinea il sindaco di Petrosino: “Si giunge finalmente alla proposta di convenzione che sottoporremo ai rispettivi Consigli Comunali, regolando servizi utili ad entrambe le comunità. In particolare, era nostro desiderio ed interesse attivare il depuratore, che da troppi anni ha aspettato lo sblocco delle procedure burocratiche”.

Delle 4 Convenzioni, infatti, la più importante è sicuramente quella che riguarda il depuratore. L’impianto di Petrosino, progettato oltre 15 anni fa per servire anche parte della popolazione marsalese – oltre 7 mila abitanti, residenti tra Strasatti, Cuore di Gesù e Fornara – non è mai entrato in funzione. L’accordo raggiunto ora, ne prevede l’attivazione, con spese che saranno anticipate dal Comune di Marsala e poi compensate con la tariffazione applicata. Stabilite altresì le competenze per ciascun Ente.

Altra Convenzione è quella sull’erogazione idrica, con i residenti nelle zone petrosilene di Sabugia e Torre Sibiliana che potranno approvvigionarsi grazie alla condotta marsalese lungo la litoranea SP 84 e che arriva fino a Villaggio Olimpia. Ma adesso, il Comune di Petrosino dovrà realizzare la rete idrica che giunge a quelle abitazioni (attraverso la strada consortile Montenegro-Margi Milo); mentre il Comune di Marsala ne curerà la gestione e la manutenzione ordinaria, riscuotendo i canoni derivanti dal servizio reso.

Novità anche nel settore dei trasporti. Qui, la convenzione conferma le due linee – i bus nn. 1 e 9 – che servono già il territorio di Petrosino, concordando termini e importi per il servizio reso. Si pensi che, fino ad ora, tale servizio veniva compensato con quelli cimiteriali resi dal Comune di Petrosino. Da qui, la quarta e ultima Convenzione approvata dalla Giunta Di Girolamo, con la quale si regolamenta il servizio reso da Petrosino che accoglie nel suo Cimitero anche le salme dei marsalesi che risiedevano nel versante sud di Marsala. Gli atti deliberativi saranno ora trasmessi al Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva e la piena esecutività, cui seguirà la firma dei sindaci.

views:
270
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Depuratore, trasporto urbano, rete idrica e cimitero - Il sindaco Di Girolamo: “Mettiamo ordine a beneficio e garanzia delle comunità”
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive