Rilasciati i due pescherecci mazaresi sequestrati in Egitto

Una esplosione di gioia fra gli armatori ed alcuni familiari dei pescatori. Tumbiolo e gli armatori ringraziano le Istituzioni

“Sentiamo il dovere di ringraziare – dichiarano congiuntamente il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, e i due armatori Domenico Asaro e Luciano Giacalone – tutte le Autorità che con prontezza e professionalità hanno determinato il rilascio dei pescherecci Giulia PG e Ghibli I fermati dalle Autorità Egiziane in acque internazionali e condotti questa mattina presso il porto di Alessandria di Egitto”.

“Tutta la filiera istituzionale – sottolineano – si è mobilitata: il Ministero degli Affari Esteri, la Regione Siciliana, il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, e le Autorità politiche, diplomatiche e militari”.

“Questa è la prova – assicurano Tumbiolo, Asaro e Giacalone – che quando ci si muove in armonia, e con compattezza, anche le situazioni più critiche si risolvono in tempi brevi e nel migliore dei modi. Invochiamo la Regione Siciliana ed i competenti Ministeri ad avviare tutti gli strumenti di cooperazione internazionale al fine di limitare gli enormi danni economici, e non solo, che la Comunità peschereccia siciliana, ed in particolare mazarese, paga da troppi anni. Ricordiamo pure che i pescherecci mazaresi sono stati protagonisti, anche gli stessi pescherecci Giulia PG e Ghibli I, di innumerevoli salvataggi di disperati che tentavano di solcare il Mediterraneo”.

Una esplosione di gioia fra gli armatori ed alcuni familiari dei pescatori presso il Distretto della Pesca in contatto telefonico gli equipaggi dei pescherecci finalmente liberi.

views:
343
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Una esplosione di gioia fra gli armatori ed alcuni familiari dei pescatori. Tumbiolo e gli armatori ringraziano le Istituzioni
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive