Sigel Marsala, al Palabellina arriva Isernia per la quinta di andata

Sarà uno scontro al vertice, una gara che la Sigel proverà a vincere per riprendere la marcia

Marsala – Dopo le “disavventure” di domenica scorsa, la Sigel è già pronta a rituffarsi nel campionato. Per provare a riprendersi quel primato che la sosta forzata ha passato di mano, consegnandolo al VolleyRò Casal de’Pazzi. La squadra azzurra, scavalcata in classifica anche dalla Betitaly Maglie e dalla Europea 92 Isernia, ospiterà al PalaBellina proprio la compagine molisana di coach Francesco Montemurro.

Una settimana, quella della Sigel, che avrebbe potuto anche essere segnata dai postumi di una trasferta inutile. Ma che poi, in realtà, non ha evidenziato alcun “trauma” del viaggio a vuoto. Solo un pizzico di scaramantica attesa ha rimandato a quanto accaduto nel Lazio. Aspettando che la Federazione deliberasse in merito alla gara di Aprilia. Come evidenziato ieri nel comunicato pubblicato rapidamente sul nostro sito, il Giudice Sportivo ha stabilito di far recuperare il match, rimandandolo a data da destinarsi. Una decisione che era nell’aria, vista la scarsità di giurisprudenza in tal senso. Poco male: come si suol dire “è inutile fasciarsi la testa senza essersela prima rotta”.

Assorbita così anche questa scelta, che sia piaciuta o no, bisogna sbracciarsi le maniche e ripartire. I campionati d’altronde è meglio vincerli sul campo. Dimostrando, senza “se” e senza “ma”, di essere i più forti. Come detto sarà quindi l’Europea 92 Isernia la prima a tastare la determinazione e le brame del gruppo di Campisi. Sabato alle 17,30, riaprirà quindi il PalaBellina. Per far da degna cornice a quello che può essere senz’altro definito il match-clou della quinta giornata di andata di questo campionato di B1. Una compagine, quella guidata dall’esperto Montemurro, che ha puntellato il buon roster che lo scorso anno aveva ottenuto una salvezza tutto sommato tranquilla.

L’Europea 92 ha confermato infatti la schiacciatrice Palma Monitillo, il libero Daniela Boffa e l’opposto Emanuela Morone. Atlete che due anni orsono avevano già contribuito alla promozione delle molisane in B1. Confermata anche l’altra schiacciatrice Martina Bernava, prodotto del vivaio locale. A rendere più forte il gruppo è arrivata Daniela Ginanneschi, anche lei schiacciatrice, giocatrice esperta come poche nella categoria, lo scorso anno a Terracina, ma con trascorsi in A a Forlì, Frosinone e Milano.

La Ginanneschi può fregiarsi della conquista della coppa Italia di A2 nella stagione 2005/2006 con la maglia della Rebecchi Rivergaro, squadra con la quale nella stessa stagione conquistò la promozione in A1. Quindi le palleggiatrici Martina Baruffi, ex Perugia, la cui statura (188 cm.) la rende sicuramente utilissima in fase di muro, e Sara Angone, 173 cm. già a Sala Consilina in B2. Poi le centrali Barbara Murri, 183 cm.,ex Frascati, che lo scorso anno ha disputato la seconda parte della stagione a Maglie, e Jessica La Rocca, 187 cm., nativa di Terracina, arrivata dal San Giustino in B1. A completare il roster la giovanissima giocatrice universale Martina Miceli, classe 1997, prelevata dal Brindisi (B2).

Sarà così uno scontro al vertice quello di sabato, una gara che la Sigel proverà a vincere per riprendere la marcia interrotta suo malgrado dagli eventi forzati sopra descritti. Le atlete azzurre, statene certi, hanno già ricaricato le batterie per provare a riagguantare al più presto il primato. Sarà un torneo lungo e difficile, da affrontare partita dopo partita, senza esiti certi. Nascosti dall’equilibrio che continua a mostrare la propria faccia giornata dopo giornata. Bisognerà andare avanti contando solamente sulle proprie forze, per poi tirare le somme solo alla fine. La Sigel è pronta. E lo ha sin qui dimostrato. Maturando in fretta, senza temere nessuno.

views:
262
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Sarà uno scontro al vertice, una gara che la Sigel proverà a vincere per riprendere la marcia
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive