“Con quali criteri sono stati scelti i nominativi? Sono stati considerati i livelli reddituali?”

Associazione Salesiani Cooperatori Marsala: "Attendiamo riposte e speriamo in un maggiore buon senso di chi ci amministra. Perché il sorteggio è stato rifiutato come metodo?"

ASSOCIAZIONE SALESIANI COOPERATORI – CENTRO DI MARSALA

AL SINDACO DI MARSALA
AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
AI CONSIGLIERI COMUNALI
ALLA COMMISSIONE ELETTORALE

Marsala – Facendo seguito alla nota del Sindaco della città di Marsala, diramata l’11 novembre c.a. riguardante il suo disappunto sulle modalità di nomina degli scrutatori per il prossimo referendum, noi membri dell’Associazione Salesiani Cooperatori di Marsala ci sentiamo in dovere di intervenire.

Come da nostro statuto, riconosciuto e approvato dalla Sede Apostolica, siamo laici chiamati a essere impegnati in tutti gli ambienti di vita con una massima attenzione alle realtà socio-culturali. Curiamo la formazione di una matura coscienza critica per partecipare responsabilmente alla vita sociale negli ambiti della cultura, dell’economia e della politica, rifiutando tutto ciò che provoca e alimenta l’ingiustizia e l’emarginazione.

Premesso questo, come cittadini marsalesi, venuti a conoscenza della metodologia preferita dai consiglieri componenti della Commissione elettorale (Coppola A., Rodriquez, Angileri) di procedere con nomina diretta degli scrutatori, esprimiamo disaccordo.

Avanziamo delle domande che come noi tanti altri concittadini si stanno ponendo:

“Con quali criteri sono stati scelti i nominativi? Sono stati considerati i livelli reddituali? Sono stati esclusi i componenti dello stesso nucleo familiare? Perché il sorteggio è stato rifiutato come metodo?”. Sappiamo che la legge n. 270/2005 prevede la nomina tra gli iscritti all’albo comunale, ma non preclude la previsione di altri criteri selettivi da parte della Commissione elettorale che richiamano alla necessità che le scelte pubbliche siano assunte secondo trasparenza, imparzialità, difesa dei diritti dei più bisognosi. Auspichiamo per il futuro che vengano stabiliti questi criteri anche per evitare sospetti di favoritismi clientelari. Attendiamo riposte e speriamo in un maggiore buon senso di chi ci amministra, perché chiamato a rappresentare tutta la comunità.

Associazione Salesiani Cooperatori
Avv. Angela Caradonna
Coordinatrice del Centro di Marsala

Marsala: Mario Rodriquez, Francesca Angileri e Alessandro Coppola “raccomandano” gli scrutatori

views:
1486
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Associazione Salesiani Cooperatori Marsala: "Attendiamo riposte e speriamo in un maggiore buon senso di chi ci amministra. Perché il sorteggio è stato rifiutato come metodo?"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive