Il Giovinetto, una vittoria sofferta contro una T. H. Alcamo molto volenterosa

"Abbiamo vinto una partita che dovevamo vincere e quando si vince, al di là della prestazione non si può che essere contenti, festeggiare e godersi la vittoria, ma..."

Una vittoria sofferta nella roccaforte del Palasport di Petrosino contro una T. H. Alcamo molto volenterosa, ma priva di Scire’ e Vincenzo Randes, decisamente abbordabile per Rallo e compagni. Il Giovinetto si presenta al Palasport senza Ficara e Marrone ma con una formazione che avrebbe potuto far propria la partita già nel primo tempo, ma come quasi sempre accade in queste occasioni, nonostante le raccomandazioni del tecnico Fiorino, i Petrosileni non sono concentrati e commettono tanti errori, sia in attacco che in difesa e gli alcamesi rimangono incollati fin dalle prime battute.

Al 15^ minuto Gulino e compagni effettuano il break sugli ospiti, si allontano sul 9-5 e la partita potrebbe delinearsi subito, ma Pellegrino si infortuna, è costretto ad uscire dai pali e la partita cambia aspetto; gli uomini di Randes, prendono coraggio e nonostante le buone parate di Marino, recuperano il break e raggiungono il 12-12 alla fine della prima frazione. Una partita che doveva essere senza storia, date le assenze pesanti di Scire’ e Randes nell’Alcamo, con l’uscita di Pellegrino e le scarse condizioni fisiche di Gulino e Rallo influenzati, diventa una partita rischiosa per i petrosileni.

Nella seconda frazione gli uomini di Fiorino riprendono in mano la gara e nonostante le 9 esclusioni di 2′ collezionati, riescono di nuovo ad allontanarsi fino al 19-15 al 49^, e dopo una rimonta degli ospiti, fino al 22-17 a 5′ dal termine, ma gli alcamesi continuano a crederci, mentre I petrosileni ora privi anche di Rallo, uscito per infortunio, arrancano nel contenere gli attacchi degli ospiti; a 2′ dal termine la partita è chiusa sul 24-21 ma le ultime distrazioni consentono agli alcamesi di piazzare altri due goals e cedere il campo con onore sul 24-23.

“Abbiamo vinto una partita che dovevamo vincere e quando si vince, al di là della prestazione non si può che essere contenti, festeggiare e godersi la vittoria, ma si deve fare ammenda anche dei propri errori” – dice Fiorino – ” gli alcamesi non sono mai stati in vantaggio e abbiamo anche raggiunto il +5 a pochi minuti dal termine, ma avremmo potuto goderci una vittoria importante con maggiore tranquillità se fossimo riusciti a mantenere la giusta concentrazione per tutta la partita; sono comunque contento per la vittoria e in particolare per Giovannni Marino, che ha dovuto sostituire Piero Pellegrino tra i pali, in una delle partite più delicate della stagione e ne uscito con una bellissima prestazione che ci fa ben sperare per la prossima partita a Ragusa.”

La Generali Undicimaggio ora è prima solitaria a 5 punti dall’Alcamo, può tirare il fiato e preparare con attenzione la prossima insidiosa trasferta a Ragusa per continuare con l’imbattibilità in questo primo scorcio di campionato.

views:
200
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Abbiamo vinto una partita che dovevamo vincere e quando si vince, al di là della prestazione non si può che essere contenti, festeggiare e godersi la vittoria, ma..."
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive