Pediatria, fatto il punto sui percorsi nascita

"Abbiamo istituito a Salemi l’Ismep, l'Istituto mediterraneo di eccellenza pediatrica che, come l’Ismett, è un vero centro di eccellenza"

Salemi – “Abbiamo istituito l’ISMEP, l’Istituto mediterraneo di eccellenza pediatrica che, come l’ISMETT, è un vero centro di eccellenza”. Lo ha detto l’assessore regionale della Salute Baldo Gucciardi, intervenendo al convegno su “I Diritti dei Bambini: dalla nascita sicura, alle vaccinazioni, alla gestione delle malattie rare” che si è tenuto al Castello Normanno di Salemi, organizzato dalla Croce Rossa Italiana – Comitato di Mazara del Vallo, con il supporto dell’ASP di Trapani, del “Civico Di Cristina Benefratelli” di Palermo e dell’ISMEP, con il patrocinio del Comune di Salemi. Gucciardi nel suo intervento ha annunciato che in queste ore verrà approvata la nuova rete ospedaliera. “Sono stati chiusi sette punti nascita in Sicilia – ha concluso – e anche se questo è impopolare, da uomo voglio essere a posto con la mia coscienza perché per essere il percorso nascita in sicurezza, i punti nascita devono avere più di 500 parti l’anno”.

Dopo i saluti del sindaco Domenico Venuti e del presidente della CRI, Mariella Quinci, ha preso la parola il direttore generale dell’Asp di Trapani Fabrizio De Nicola, il quale ha detto: “Gli operatori sanitari devono avere come primo obiettivo i cittadini e il paziente, e soprattutto i pazienti più deboli come i bambini e i minori”. Sulla nascita sicura ha sottolineato “che la Sicilia non è seconda a nessuno e che l’azienda sanitaria sta lavorando per mettere in sicurezza tutti i punti nascita”.

Il direttore generale del Civico, Giovanni Migliore, ha elogiato il lavoro svolto dall’ISMEP che è nato l’anno scorso, spiegando che è l’unico ospedale pediatrico siciliano che può offrire a 360 gradi un’assistenza pediatrica importante. “Un ospedale pediatrico – ha aggiunto Migliore – vive grazie anche a un rapporto virtuoso con la rete. Ringrazio l’assessore Gucciardi per aver approvato un progetto dedicato ai tumori infantili delle bambine. Un progetto che ci consente di offrire un percorso di cura di livello internazionale, grazie al contributo di due chirurghi importanti come la professoressa Pelizzo e il professore Chiantera”.

A moderare i lavori il direttore sanitario dell’Asp di Trapani Antonio Siracusa. La “Lettura magistrale: screening neonatale e malattie rare” è stata affidata al professore Giovanni Corsello, direttore del Dipartimento ISMEP e presidente della Società Italiana di Pediatria.

Nel corso del convegno sono intervenuti: Paolo D’Angelo, direttore U.O.C. di Oncoematologia pediatrica dell’Arnas Civico Di Cristina Benefratelli; Francesco Di Gregorio, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Trapani; Giuseppe Alletto, direttore di Terapia intensiva neonatale e Neonatologia dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani e direttore del Dipartimento Materno infantile dell’Asp di Trapani; Maria Grazia Scrofani, direttore del Dipartimento del Farmaco dell’Asp di Trapani e Filippo Zerilli direttore dell’U.O.C. di Oncologia Medica dell’ospedale Sant’Antonio Abate.

Durante l’incontro hanno portato la loro testimonianza Michele Romeo, un giovane che a 18 anni ha perso la vista per una malattia rara e Daniele Castagnetta, che ha raccontato le ansie di un genitore cha ha una figlioletta con problemi cardiaci.

views:
202
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Abbiamo istituito a Salemi l’Ismep, l'Istituto mediterraneo di eccellenza pediatrica che, come l’Ismett, è un vero centro di eccellenza"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive