Carabinieri, servizio a largo raggio: 2 denunce per ricettazione e porto d’armi atti ad offendere

Sono state controllate più di cento persone a bordo di oltre cinquanta mezzi di trasporto di vario genere, effettuando svariate perquisizioni personali e veicolari

Al fine di rendere ancor più incisivo il controllo del territorio effettuato dalle forze dell’ordine sull’area castelvetranese, la locale Compagnia Carabinieri ha effettuato un servizio coordinato nella giornata del 16 novembre 2016. I militari hanno svolto vari servizi al fine di prevenire e reprimere eventuali condotte illecite perpetrate nei comuni della giurisdizione appartenente alla Compagnia Carabinieri.

Sono state controllate più di cento persone a bordo di oltre cinquanta mezzi di trasporto di vario genere (automobili, motocicli e ciclomotori) effettuando svariate perquisizioni personali e veicolari.

Nell’occasione sono state elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada ed individuata una vettura oggetto di furto. Il mezzo veniva agganciato da una pattuglia dell’Arma sulla S.S. 188, dai militari della Stazione di Gibellina diretti dal MAsUPS Salvatore Monteleone, con a bordo Z.A. Cl ‘75 di Gibellina. Dai controlli effettuati dai militari emergeva che l’autovettura era provento di furto e che la targa apposta, oltre ad essere anch’essa rubata, apparteneva ad un altro mezzo.

Approfondito il controllo con perquisizione personale e veicolare il giovane risultava inoltre in possesso di vari strumenti e chiavi alterate che venivano poste sotto sequestro. Dopo aver restituito il veicolo all’avente diritto si procedeva a deferire in stato di liberta Z.A. per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

Nel contempo militari della Stazione CC di Salaparuta, impiegati nel medesimo servizio deferivano all’Autorità Giudiziaria B.R. Castelvetranese Cl. ’92, il quale, a seguito di perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di 2 coltelli a serramanico di genere vietato e Gr. 0,1 di sostanza stupefacente presumibilmente di tipo “HASHISH “. Il materiale rinvenuto veniva prontamente posto sotto sequestro e il giovane denunciato per i reati di porto d’armi e oggetti atti ad offendere e uso di sostanza stupefacente.

Tale operazione si inquadra nella ben più complessa manovra operativa messa in atto dalla Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, volta a combattere le varie manifestazioni criminali che incidono sul territorio di competenza.

views:
645
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Sono state controllate più di cento persone a bordo di oltre cinquanta mezzi di trasporto di vario genere, effettuando svariate perquisizioni personali e veicolari
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive