Marsala, chiusero lo zio in ospizio dopo truffa da 90 mila euro: condannati

Giuseppe Pietro Grammatico e Francesco Bonventre sono stati condannati a 1 anno e 4 mesi di reclusione ciascuno dal giudice monocratico Matteo Giacalone

Marsala – Un ex militare della Guardia di finanza in pensione, Giuseppe Pietro Grammatico (55 anni) e Francesco Bonventre (62 anni), sono stati condannati a 1 anno e 4 mesi di reclusione ciascuno dal giudice monocratico di Marsala Matteo Giacalone, per truffa e appropriazione indebita in danno di un anziano zio, Angelo Bonventre (94 anni) di Salemi, ex agricoltore in pensione, vedovo e senza figli.

Secondo l’accusa, i due nipoti, nel 2007, avrebbero convinto l’anziano zio a prelevare dall’ufficio postale tutti i suoi risparmi, circa 90 mila euro, e a depositarli su due libretti cointestati. Poi, falsificando la firma dell’anziano, avrebbero, a più riprese, prosciugato i conti.

Nel frattempo, avevano sistemato lo zio in una casa-ospizio. Adesso, però, devono restituire tutto il denaro sottratto al parente, che nel processo si è costituito parte civile.

views:
1634
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Giuseppe Pietro Grammatico e Francesco Bonventre sono stati condannati a 1 anno e 4 mesi di reclusione ciascuno dal giudice monocratico Matteo Giacalone
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive