Co-marketing aeroporto Birgi, Pino Pace: “Il mio impegno c’è ma la riforma forse me lo impedisce”

"Il riordino del sistema delle Camere di commercio italiane crea delle incertezze che non mi consentono di assumere impegni pluriennali per conto dell'Ente che rappresento"

Marsala – La Camera di Commercio di Trapani invia una nota alla Compagnia irlandese “Ryanair” dando come “possibile” l’uscita dall’accordo di co-marketing per l’aeroporto di Trapani-Birgi “Vincenzo Florio”. A firma del Presidente Pino Pace, la Camera di Commercio ha scritto alla Compagnia aerea ventilando che potrebbe sfilarsi dall’accordo in scadenza: sia come capofila (è stata garante fino ad oggi per la parte riguardante i Comuni della provincia), sia come fondi da destinare all’accordo (la Camera ha versato per i tre anni 1.100.000 euro).

Scrive Pino Pace: “La mia personale disponibilità ad un rinnovo del contratto per il prossimo triennio c’è, ma il riordino del sistema delle Camere di commercio italiane crea delle incertezze che non mi consentono di assumere impegni pluriennali per conto dell’Ente che rappresento. Sarà comunque mia cura entro il mese di dicembre darvi una risposta formale sul rinnovo del contratto per un successivo triennio”.

L’Ente sino ad oggi ha svolto il ruolo fondamentale di “primo firmatario”, “garante” del co-marketing anche in nome e per conto dei 24 Comuni della provincia di Trapani, Comuni spesso ritardatari nei versamenti previsti dall’accordo. Quale altro soggetto potrebbe accollarsi tutto ciò?

views:
2420
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Il riordino del sistema delle Camere di commercio italiane crea delle incertezze che non mi consentono di assumere impegni pluriennali per conto dell'Ente che rappresento"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive