“Le solite discussioni, con persone che non comprendo a quale titolo fossero presenti”

Marsala 1912, Giuseppe Occhipinti: "Come mai in una città di oltre 80mila abitanti, 'casualmente', l’unica interlocuzione sia stata indirizzata verso Vinci?"

MarsalaIn merito alle polemiche scatenate a seguito dell’incontro di ieri tra l’amministratore unico dello Sport Club Marsala 1912 Giuseppe Occhipinti, l’avvocato Tommaso Picciotto, il sindaco Alberto Di Girolamo, l’imprenditore marsalese Luigi Vinci insieme al proprio consulente Giulio Bellan, il sig. Cosimo Tumbarello e l’avvocato Manlio Mauro, l’amministratore Giuseppe Occhipinti dichiara quanto segue:
“Intanto mi preme ringraziare il sindaco per il suo interessamento cosi tempestivo. Dopo sei mesi di intensa attività, volta a consentire il salvataggio dello storico vessillo azzurro del Marsala 1912 e soprattutto del titolo sportivo, al fine anche di poter dare alla città una rinnovata società in discontinuità con il passato, durante l’incontro di ieri sera mi sono sentito fare ancora una volta le solite discussioni, con persone che non comprendo a quale titolo fossero presenti.

Nel corso dell’incontro, che come concordato con il sindaco doveva procedere verso la trattativa con la formula dell’affitto del ramo d’azienda, inaspettatamente mi è stata nuovamente prospettata di cedere subito le quote a Luigi Vinci. Ancora una volta, seppur l’avvocato Picciotto ha avviato la discussione sul punto concordato dell’affitto del ramo d’azienda, indirizzo condiviso anche dall’ex amministratore unico del sodalizio avv. Salvatore Giacalone, il quale interpellato telefonicamente ha manifestato ancora una volta la propria perplessità in merito al passaggio urgente delle quote, in quanto in termini di diritto societario nessuna garanzia andrebbe a cautelare una inopinata decisione di un nuovo organo amministrativo a far fallire l’attuale società.

Nel momento in cui poi, il sig. Vinci ha affermato che non si sarebbe assunto impegni per le garanzie personali fornite dalla mia persona ai calciatori, e che molti degli attuali calciatori in rosa sarebbero certamente rimasti, tutto ciò mi ha fatto pensare che ci potrebbe essere stata una macchinazione contro la mia persona.

Oltremodo, mi stupisce il fatto che, come mai in una città di oltre 80mila abitanti, “casualmente”, l’unica interlocuzione sia stata indirizzata verso Vinci, ricordo infatti che gli stessi brasiliani nelle scorse settimane avevano chiesto inutilmente un incontro con il primo cittadino.

In riferimento alle voci che circolano che il sindaco mi avrebbe cacciato, smentisco l’accaduto. Approfitto per l’occasione per scusarmi con lo stesso sindaco, se involontariamente ho alzato i toni della discussione, dovute anche allo stress accumulato nel corso del tempo, dimostrazione dell’amore che nutro verso questa squadra.

Nel corso della giornata odierna, lo staff dello Sport Club Marsala 1912 sta lavorando intensamente, al fine di poter giungere alla risoluzione delle difficoltà societarie che si stanno affrontando. Varie interlocuzioni sono in corso. Nelle prossime ore, divulgheremo diverse dichiarazioni al fine di fare chiarezza con tutti, dal sindaco ai giocatori, passando dallo staff tecnico e tifosi tutti”.

Cordialmente, l’amministratore Giuseppe Occhipinti

views:
1200
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Marsala 1912, Giuseppe Occhipinti: "Come mai in una città di oltre 80mila abitanti, 'casualmente', l’unica interlocuzione sia stata indirizzata verso Vinci?"
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive