Marsala 1912, Occhipinti: “Sono stupito, questo accordo è da considerarsi illegittimo”

"Quanto accaduto è assurdo, mi stupisco soprattutto, come il sindaco di Marsala si sia prestato a questa palese farsa messa in scena proprio a Palazzo Municipale, con tanto di foto, ridicolizzando un intero paese..."

Marsala – Lo Sport Club Marsala 1912 comunica che, appreso dagli organi di stampa e dal comunicato diramato dell’ufficio stampa del Comune di Marsala, dell’incontro avvenuto nella mattinata del 7 dicembre 2016, a Palazzo Municipale, tra il sindaco della città Alberto Di Girolamo, l’avv. Manlio Mauro, alcuni dei soci della società, l’imprenditore Luigi Vinci accompagnato dal proprio consulente Giulio Bellan, e altre persone che non si capisce a che titolo fossero presenti. Incontro nel quale sarebbe stato firmato un accordo preliminare per la cessione delle quote a Vinci. L’amministratore unico Giuseppe Occhipinti, vorrebbe capire quale sia la validità di un accordo preliminare firmato mentre viene ancora esercitato il suo diritto di prelazione. “Sono stupito per quanto accaduto, – afferma Occhipinti – ritengo che, anche il più scarso dei legali saprebbe che questo accordo, stipulato appunto in barba al mio diritto di prelazione, è da considerarsi illegittimo”.

Per quanto poi dichiarato in alcune interviste da talune persone, su un presunto appuntamento con un notaio che dovrebbe avvenire nella giornata di venerdì 9 dicembre per procedere al passaggio delle quote a Vinci, l’amministratore Occhipinti, informatosi da tempo in merito alle procedure di diritto societario nel caso di trasferimento di quote, tiene a precisare che, “nessun notaio in Italia procederà mai al rogito di un passaggio di quote a terzi, violando quindi la normativa in materia, in mancanza delle rinunce al diritto di prelazione”.

“Quanto accaduto ieri – afferma Occhipinti – è assurdo, mi stupisco soprattutto, come il sindaco di Marsala si sia prestato a questa palese farsa messa in scena proprio a Palazzo Municipale, con tanto di foto, ridicolizzando un intero paese ed arrecando anche un danno di immagine non indifferente attorno alla società”.

“A tal proposito, – conclude Occhipinti – tengo a precisare che da oggi in avanti mi riserverò di adire le vie legali, contro chiunque metta in opera palesi tentativi di destabilizzare l’ambiente della squadra, e/o tutte le persone che interferiranno senza averne alcun titolo sulla questione societaria della stessa”.

views:
3486
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Quanto accaduto è assurdo, mi stupisco soprattutto, come il sindaco di Marsala si sia prestato a questa palese farsa messa in scena proprio a Palazzo Municipale, con tanto di foto, ridicolizzando un intero paese..."
MarsalaLive