Assemblea agricola nei locali del Centro Polivalente di Petrosino: lunedì’ 19 dicembre

Organizzata dalla Confederazione Italiana Agricoltori Petrosino. Enzo Maggio: "Preoccupati situazione vitivinicola locale, ci sarà una notevole perdita dei posti di lavoro e con ripercussioni sull'’indotto..."

Petrosino – Lunedì’ 19 dicembre, alle ore 17.30, si terrà un’assemblea agricola nei locali del Centro Polivalente di Petrosino, già’ annunciata in tutto il territorio provinciale. L’iniziativa in un primo momento, prevedeva oltre alla presenza di tutti i presidenti delle cantine sociali e i sindaci del territorio trapanese, interlocutori di fama nazionale. Avevano dato la disponibilità: i presidenti (regionale e nazionale) della C.I.A, l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici, il direttore regionale D.O.C. Sicilia Maurizio Lunetta…. E la parlamentare europea Michela Giuffrida.

Proprio quest’ultima per impegni istituzionali, non potendo presenziare all’iniziativa programmata, ha fatto sapere che intende esserci ma in data da destinarsi, pertanto l’assemblea è’ stata rinviata probabilmente a dopo le festività’ natalizie. Valutato l’’inconveniente, la Cia di Petrosino ha voluto fare ugualmente la riunione per trattare altri temi importanti e vitali per la nostra agricoltura, quali; Consorzio di bonifica, trasporto trattore sul camion, patentino del trattore. Su questi tre temi si aprirà’ una discussione con gli agricoltori che interverranno, oltre alle risposte degli esperti saranno date delle informazioni in merito.

Enzo Maggio: “I componenti della Cia di Petrosino sono molto preoccupati a riguardo della situazione vitivinicola locale, se non c’è un tavolo di confronto che parte dalla regione e raggiunge i tavoli europei, la nostra vitivinicoltura abbasserà’ ancora la sua superficie vitata, con una notevole perdita dei posti di lavoro e con ripercussioni sull’’indotto. Questa provincia ha bisogno di fare capire al governo regionale che le aziende sono piccole e spezzettate, ci sono troppi ed alti costi di produzione. Buona parte delle aziende non può neanche accedere ai finanziamenti europei, pertanto occorre rivedere molte cose, per non assistere ancora a scenari di terreni abbandonati o venduti per pochi euro. La Cia di Petrosino rimarrà’ nel campo di lotta e intende non rassegnarsi ma portare avanti azioni a salvaguardia del settore”.

views:
623
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Organizzata dalla Confederazione Italiana Agricoltori Petrosino. Enzo Maggio: "Preoccupati situazione vitivinicola locale, ci sarà una notevole perdita dei posti di lavoro e con ripercussioni sull'’indotto..."
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive