Marsala, Giusi Piccione: “Porto di Marsala e fase post-ratifica dell’Accordo di Programma”

"In che modo il Sindaco sta vigilando sull'iter procedimentale e sostenendo l’inizio dei lavori a tutela degli operatori del settore e della città ritenendo utile avere contezza sui tempi di attuazione?"

Interrogazione: Porto di Marsala e fase post-ratifica dell’Accordo di Programma.

Marsala – Visto il D.P. n.387 del Presidente della Regione Siciliana On. Rosario Crocetta; Visto l’Accordo di Programma redatto ai sensi dell’art.34 del D.L.vo 18 agosto 2000, n.267 e ss.mm.ii, finalizzato alla realizzazione di un approdo turistico nel Porto di Marsala denominato “Marina di Marsala”, sottoscritto in data 15/04/2016 dal Presidente della Regione Sicilia, dal Sindaco del Comune di Marsala, dal Dirigente Generale dell’ARTA dipartimento ambiente, dal Dirigente Generale dell’ARTA dipartimento Urbanistica, dal Comandante della Capitaneria di Porto di Trapani, dall’amministratore Unico della Soc. Marsala Yachting Resort s.r.l;

Vista La deliberazione del Consiglio Comunale N. 67 del 09/05/2016 in cui il Consiglio Comunale ratifica l’adesione del Sindaco all’Accordo di Programma sottoscritto in data 15/04/2015;

Considerato che all’Art.3 del D.P n.387 e nell’Art. 5 dell’Accordo di Programma si definiscono i soggetti facente parte del Collegio deputato alla vigilanza sull’attuazione del presente Accordo di Programma;

Che il Sindaco pro tempore Alberto Di Girolamo Presiede tale Organo di vigilanza;

Ritenuto, il Sindaco, garante a tutela degli interessi della Città e dei suoi cittadini;

Considerato che all’Art. 3 del D. P n.387 e nell’Art. 5 dell’Accordo di Programma si disciplina la formazione del Collegio di Vigilanza con la nomina entro 30 giorni di un rappresentante della Prefettura Territoriale del Governo di Trapani;

Considerato che all’Art. 4 dell’Accordo di Programma si disciplina la prima fase attuativa, in cui reso esecutivo l’accordo di programma e reso pubblico, la società dovrà presentare entro 180 giorni. Il progetto esecutivo sarà valutato dalla Commissione addetta alla vigilanza e al collaudo disciplinata dal comma 2 dell’ Art. 8 del D.P.R. del 2 Dicembre 1997, n.509 (Regolamento recante la disciplina del Procedimento di Concessione di beni del demanio marittimo per la realizzazione di strutture dedicate alla nautica da diporto, a norma dell’ articolo 20, comma 2, della L.15 marzo 1997, n.59.), per cui tale commissione dovrà verificare che il Progetto esecutivo risulti conforme al progetto definitivo;

Considerato che all’ Art. 3 dell’Accordo di Programma La società M.Y.R. si impegna a comunicare alla Capitaneria di Porto di Trapani ed all’Ufficio Circondariale Marittimo di Marsala, con almeno sette giorni di anticipo, l’inizio di ogni intervento pianificato ( a terra e a mare), specificandone la data di avvio e quella stimata di conclusione;

Chiedo di conoscere il nominativo del Rappresentante designato della Prefettura Territoriale del Governo di Trapani;

Chiedo se è avvenuta la presentazione del progetto esecutivo entro i termini previsti e l’ esito della valutazione da parte della Commissione, di cui all’art. 8, comma 2, del sopracitato D.P.R. del 2 Dic.1997;

Chiedo se il Sindaco è a conoscenza della data di inizio dei lavori per la realizzazione dell’approdo turistico nel Porto di Marsala denominato “Marina Yachting”;

Ritenuto altresì, che questo stallo temporale in cui si attende l’inizio dei lavori comporta notevoli disagi al compartimento marittimo creando una temporanea paralisi di tutte le attività che girano attorno al porto sia commerciale che turistico;

Considerato che gli operatori non investono e non possono investire in quanto l’attuale Piano Regolatore del Porto strettamente collegato alle trasformazioni logistiche dettate dalla realizzazione del Progetto della M.Y.R. non lo consente;

Considerato che i magazzini che sono in stato di abbandono non vengono assegnati in quanto vige il nuovo Piano regolatore del Porto che è stato pensato in funzione della realizzazione del nuovo approdo turistico nel Porto di Marsala e che per la loro fatiscenza creano un danno visibile per la città e ai turisti che intendono sostare nel parcheggio del salato attiguo ad esso;

INTERROGO. Per comprendere in che modo il Sindaco, in qualità di garante e primo cittadino, sta vigilando sull’iter procedimentale e sostenendo l’inizio dei lavori a tutela degli operatori del settore e della città ritenendo utile avere contezza sui tempi di attuazione.

Dott.ssa Giusi Piccione
Consigliere Comunale
Gruppo Misto
(Progettiamo Marsala)

views:
3352
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"In che modo il Sindaco sta vigilando sull'iter procedimentale e sostenendo l’inizio dei lavori a tutela degli operatori del settore e della città ritenendo utile avere contezza sui tempi di attuazione?"
MarsalaLive