Cinque atleti della Polisportiva Marsala Doc alla Maratona di Ragusa

Il più veloce tra i marsalesi, Pietro Paladino, ha tagliato il traguardo con il tempo di 3 ore, 12 minuti e 2 secondi, mentre in altre occasioni è sceso ben al di sotto della “barriera” delle 3 ore

Il clima siberiano (freddo e vento gelido) non ha certo favorito le prestazioni cronometriche dei cinque atleti della Polisportiva Marsala Doc che hanno partecipato all’ultima edizione della Maratona di Ragusa. Non a caso, il più veloce tra i marsalesi, Pietro Paladino, ha tagliato il traguardo con il tempo di 3 ore, 12 minuti e 2 secondi, mentre in altre occasioni è sceso ben al di sotto della “barriera” delle tre ore. Paladino si è, comunque, piazzato al 12° posto assoluto e al quarto nella sua categoria d’età (SM45).

Ma proprio per le condizioni ambientali, la maratona corsa sulle strade rese famose dalla serie televisiva “Il commissario Montalbano” ha avuto, quest’anno, un fascino ancor più particolare. Soprattutto nei tratti delimitati dai caratteristici muretti “a secco” e in quelli assai simili ai percorsi tipici del trail (sterrato e fango con insidiosi sassi affioranti). Infine, l’arrivo nella barocca Ibla, con un’erta finale di 600 metri.

Tra i tesserati della Polisportiva Marsala Doc, hanno poi tagliato il traguardo Damiano Ardagna (3:30:44), Michele D’Errico (3:33:00), primo nella SM60, che ha dimostrato di avere ormai completamente recuperato dopo il grave infortunio subito lo scorso anno, Ignazio Abrignani (3:48:48) e il presidente Filippo Struppa. Gli ultimi due, in particolare, hanno interpretato la dura competizione come allenamento (il classico “lunghissimo”) in vista di altre maratone nelle quali tentare di ottenere migliori risultati cronometrici e piazzamenti.

Nella foto in basso di gruppo, da sinistra: Filippo Struppa, Pietro Paladino, Ignazio Abrignani, Michele D’Errico e Damiano Ardagna

- Atl. - Michele D'Errico sul podio a Ragusa

- Atl. - Atleti della Pol. Marsala Doc alla Maratona di Ragusa

views:
964
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il più veloce tra i marsalesi, Pietro Paladino, ha tagliato il traguardo con il tempo di 3 ore, 12 minuti e 2 secondi, mentre in altre occasioni è sceso ben al di sotto della “barriera” delle 3 ore
MarsalaLive