Nella Chiesa Madre di Marsala una rassegna cinematografica sulla tematica della verità

"Per tre domeniche (5 febbraio, 5 marzo, 2 aprile) ci incontreremo per vedere insieme un film e ascoltare il messaggio che vorrà lasciarci"

Marsala – La Chiesa Madre di Marsala organizza una piccola rassegna cinematografica sulla tematica della verità. Per tre domeniche (5 febbraio, 5 marzo, 2 aprile) ci incontreremo per vedere insieme un film e ascoltare il messaggio che vorrà lasciarci.

Quest’anno il “piano pastorale” diocesano, dal titolo Io sono il Pastore bello. La bellezza della verità, volge lo sguardo alla verità intesa come «esperienza di bellezza e non come questione dialettica sbilanciata sul versante intellettuale e teoretico». Come comunità parrocchiale abbiamo, pertanto, deciso di cogliere le opportunità di bellezza che il linguaggio audiovisivo,con la sua forza comunicativa, riesce a trasmettere. Il cinema, infatti, permette di creare concrete occasioni di dialogo, è uno spazio di cultura e di riflessione, è un luogo di preevangelizzazione e di piena evangelizzazionealle verità umane. Certi film riescono a coinvolgere così tanto la mente e il cuore delle persone che spesso e volentieririsultano essere più efficaci delle classiche catechesi.

La “commissione comunicazione” propone, alla comunità parrocchiale e alle realtà ecclesiali della città di Marsala, la proiezione di tre film che saranno presentati presso l’auditorium parrocchiale S. Cecilia alle ore 17.30 (circa).

Domenica 5 febbraio la proiezione del film “Se Dio vuole” (regia di Edoardo Falcone, anno 2015); Tommaso, da sempre estraneo a qualunque punto di contatto con la religione, frequentando la figura di don Pietro cambierà prospettiva e riuscirà a cogliere che c’è una Verità che da senso a tutte le cose.

Domenica 5 marzo, invece,il film “Agora” (regia di Alejandro Amenabar, anno 2010); la vicenda di una brillante donna, Ipazia di Alessandria, che alla fede cieca ha preferito la verità della scienza.

Domenica 2 aprile, il film “God’s not dead” (regia di Harold Cronk, anno 2016); basato su una storia vera, si snoda lungo l’asse tra fede e ragione, stimola la riflessione sul libero arbitrio e spinge a interrogarsi sui grandi valori della vita, per domandarsi: quando si è disposti a rischiare per difendere la verità in cui si crede?

views:
932
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Per tre domeniche (5 febbraio, 5 marzo, 2 aprile) ci incontreremo per vedere insieme un film e ascoltare il messaggio che vorrà lasciarci"
MarsalaLive