Un anno fa la morte di Gaspare Sammartano, Daniela Paladino: “Niente può più essere come prima”

Domenica 12 febbraio ci sarà la messa in suo ricordo per il 1° anno dalla scomparsa. La Celebrazione sarà a Petrosino, nella Chiesa "Maria Santissima delle Grazie"

Marsala – Un anno fa è arrivata una notizia che di colpo ha “fermato” il Carnevale, un territorio sconvolto dalla tragica notizia: “E’ morto Gaspare Sammartano”. E sul web si è scatenato un “pianto social-virtuale”, incredulità, condivisioni di ricordi vissuti con l’amico Gaspare. Migliaia di messaggi sul suo profilo Facebook. Messaggi tristissimi che ci hanno fatto capire l’affetto e il bene che gli amici gli volevano.

Gaspare era molto conosciuto a Marsala. E’ stato infatti l’ideatore e il direttore artistico del “Premio Nave Punica”, il concorso canoro che ogni anno vede la partecipazione di tanti giovani appassionati della canzone. A dicembre 2015 aveva organizzato, insieme alla moglie Daniela, la nona edizione del concorso. Concorso che nel corso di questi nove anni ha visto salire sul palco tantissimi talenti della musica locale, e non solo. Tra tutti il nostro Ignazio Boschetto de “Il Volo”. Ignazio ha vinto l’edizione 2008.

Gaspare Sammartano aveva 56 anni, è stato stroncato da un infarto fulminante. Ci ha lasciato un grande uomo, un grande Amico. Una persona sorridente e positiva. Coraggiosa e volenterosa. Alcuni giorni prima di morire mi aveva detto: “Ma quando apri Marsala Live? Fai presto, abbiamo bisogno di te”. Il destino è stato molto crudele, sabato nasce Marsalalive.it, lui è tra i primi a farmi gli auguri e a condividere il mio articolo di presentazione sul suo profilo Facebook. Rimarrà il suo ultimo link pubblicato, dopo 24 ore l’improvvisa morte. Tristezza e lacrime.

Daniela Paladino: “Un anno fa mi è arrivata quella brutta notizia, quella terribile telefonata che ha sconvolto la vita mia e di nostra figlia, la nostra vita felice. È difficile accettare tutto… Un lungo e triste anno senza te… Amore mio! Voglio ricordarti sempre così… Erano le 4 del mattino del 7 febbraio 2016 quando augurasti per l’ultima volta la buonanotte a me e alla tua dolcissima Nadia … Manchi Amore. Quando una persona che amiamo se ne va via per sempre, è difficile imparare a vivere con quel vuoto profondo che si spalanca all’improvviso. E non basta semplicemente voltare pagina. Non basta ripetersi che la vita continua e che non serve a nulla piangere. Non basta imporsi di non pensarci… Quel vuoto è lì. Come una ferita profonda. Che pian piano cerchiamo di far cicatrizzare… Anche se alcune ferite non si cicatrizzano mai completamente. Perché ci sono dolori che non si possono né evitare né cancellare. Esistono. Possiamo solo affrontarli… E non basta fare “come se” niente fosse successo perché la vita continui come prima. Perché, spesso, niente può più essere come prima, e si deve pian piano riuscire ad organizzare la propria vita in modo diverso”.

Domenica 12 febbraio ci sarà la messa in suo ricordo per il 1° anno dalla scomparsa. La celebrazione sarà a Petrosino, nella chiesa “Maria Santissima delle Grazie”, alle ore 18.00.

Enzo Amato

gaspare-sammartano-marsalalive

gaspare-sammartano-daniela-paladino-nadia-sammartano

gaspare-sammartano

gaspare-sammartano-e-daniela-paladino

Marsala, è morto Gaspare Sammartano: colpito da un infarto fulminante

views:
4324
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Domenica 12 febbraio ci sarà la messa in suo ricordo per il 1° anno dalla scomparsa. La Celebrazione sarà a Petrosino, nella Chiesa "Maria Santissima delle Grazie"
MarsalaLive