Asp Trapani: nuovo sistema informativo di ingegneria clinica per le apparecchiature elettromedicali

"Il nuovo sistema permette una gestione sicura della tecnologia installata, rendendo il personale sanitario parte attiva, consentendo una maggiore consapevolezza della gestione della tecnologia..."

Avviato dall’Azienda sanitaria provinciale di Trapani il nuovo sistema informatico per la gestione delle apparecchiature elettromedicali, oggi l’unico in Sicilia, che consente la condivisione delle informazioni e la loro gestione su una piattaforma unica con il personale medico, ospedaliero e territoriale.

Il sistema offre gli strumenti necessari per la gestione attiva, l’assistenza e la manutenzione del parco biotecnologico aziendale e, grazie alla completezza e alla forte integrazione delle informazioni gestite, è di supporto agli operatori (a ogni livello) nell’esecuzione e nella pianificazione del proprio lavoro.

Tale piattaforma informatica, utilizzata per la gestione delle apparecchiature elettromedicali, consente pertanto un uso sicuro, appropriato e razionale della tecnologia presente nei diversi presidi ospedalieri.

“Il nuovo sistema – annuncia il direttore generale dell’ASP Fabrizio De Nicola – permette una gestione sicura della tecnologia installata, rendendo il personale sanitario parte attiva, consentendo una maggiore consapevolezza della gestione della tecnologia, atta a garantire un servizio sanitario più sicuro per il paziente e senza più tempi di attesa legati allo stato di funzionamento delle apparecchiature elettromedicali”.

L’ASP di Trapani può vantare un parco tecnologico di ultima generazione, che consente di effettuare prestazioni di alto livello, con apparecchiature destinate alla cura delle patologie oncologiche, alla diagnostica e alla prevenzione , ed è stata la prima Azienda Siciliana ad investire sull’ingegneria clinica, costituendo una Unità operativa dedicata esclusivamente alla gestione del parco delle tecnologie biomediche. Negli anni il servizio, gestito dall’ing. Vincenzo Nicastri, ha costantemente seguito l’evoluzione della tecnologia installata nei diversi presidi ospedalieri, così da consentire un uso sicuro ed appropriato della tecnologia installata.

“Il servizio di ingegneria clinica – spiega Nicastri – si occupa della gestione sicura, appropriata ed economica delle tecnologie e delle apparecchiature nelle strutture sanitarie: la mission è quella di partecipare alla cura della salute garantendo un uso sicuro, appropriato ed economico delle tecnologie. Con questo si intende la valutazione, l’installazione, la manutenzione, l’adeguamento della strumentazione e delle attrezzature in uso nei servizi sanitari e la collaborazione con gli operatori sanitari nell’utilizzo di metodologie ingegneristiche per la soluzione di problemi clinici e gestionali”.

La gestione informatizzata del servizio comporta oltre che ad una maggiore consapevolezza delle strumentazioni installate a disposizione del personale sanitario utilizzatore, anche un abbattimento del rischio clinico, nonché una maggiore appropriatezza e razionalizzazione dei dispositivi medici, poiché, attraverso la piattaforma informatica , è possibile:

· Inserire direttamente da reparto e da parte del personale sanitario, le richieste di intervento in maniera semplice, grazie all’interfaccia di immediato utilizzo, inserendo il solo numero di inventario;

· Controllo in tempo reale ed in maniera puntuale dello stato delle lavorazioni correttive;

· Tenere memoria degli interventi di manutenzione correttiva eseguiti;

· Controllare l’effettiva appartenenza delle apparecchiature presenti in reparto al corretto centro di costo.

views:
616
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Il nuovo sistema permette una gestione sicura della tecnologia installata, rendendo il personale sanitario parte attiva, consentendo una maggiore consapevolezza della gestione della tecnologia..."
Banner 468 x 60 px
MarsalaLive