Da solo su un aereo di linea: l’incredibile esperienza del 21enne Dario Giacalone

"Sei l'unico passeggero, ti fai un volo privato, manco fossi Trump". Alla modica cifra di 32 euro, Dario è tornato a Trapani dal capoluogo campano, raccontando su Facebook ciò che gli è successo

Ha vissuto un’esperienza singolare, sicuramente non da tutti. Il trapanese Dario Giacalone, 22 anni a giugno,  lo scorso 12 febbraio ha potuto provare in prima persona l’ebbrezza di viaggiare da solo su un aereo di linea. Una casualità, non una scelta. Una nuova compagnia, Aliblue Malta, ha attivato la tratta Napoli-Trapani, ma i biglietti non sono andati esattamente a ruba. Così, alla modica cifra di 32 euro, Giacalone è tornato a casa dal capoluogo campano, raccontando su Facebook ciò che gli è successo: “Arrivo all’aeroporto di Napoli, e al check-in scopro di essere l’unico passeggero a bordo del volo. Poco dopo arriva un collega dell’addetto al check-in, mi guarda e dice ‘Sei l’unico passeggero, ti fai un volo privato, manco fossi Trump’”.

Una situazione indubbiamente surreale, anche agli occhi degli addetti dell’aeroporto e del personale della compagnia aerea. Anche le operazioni di imbarco sono state singolari: “Ovviamente non arriva un pullman, ma una macchina di servizio che mi porta all’aereo – spiega Giacalone -. Salgo e ci sono solo due steward. Mi siedo e l’assistente di volo, con evidente imbarazzo, mi dà un foglio con tutte le informazioni e mi mostra rapidamente le uscite di emergenza e come mettere il giubbotto di salvataggio, poi si siede al fianco all’altro e iniziano a parlare”.

Il servizio, comunque, è stato eccellente: “Il volo è partito in perfetto orario, assistenti di volo e piloti mi hanno accolto al meglio – sottolinea – hanno anche cercato di parlare in italiano. Inoltre nel prezzo è compreso un sostanzioso servizio di catering, cosa che le altre compagnie low cost non danno più”.

Dario Giacalone, il 12 febbraio, sul suo profilo Facebook:
Oggi resterà sicuramente uno dei giorni più singolari e imbarazzanti della mia vita. Visto che una nuova compagnia aerea ha inaugurato una tratta Trapani-Napoli, decido di prenotare un volo per tornare più facilmente a casa evitando di andare a Palermo per poi farmi un’ora e mezza di macchina. Arrivo all’aeroporto di Napoli, e al check-in scopro di essere L’UNICO passeggero a bordo del volo. Arriva un collega dell’addetto al check-in e gli dice “È arrivato?”, poi mi guarda e dice “Sei l’unico passeggero, ti fai un volo privato, manco fossi Trump!”. Aspetto che sul tabellone compaia il gate, e appena compare mi chiamano con gli altoparlanti per un imbarco immediato. Arrivo al gate e l’addetta mi chiede “Lei è il signor Giacalone?” cercando di trattenersi dalle risate. Ovviamente non arriva un pullman, ma una macchina di servizio che mi porta all’aereo. Salgo e ci sono solo due steward. Mi siedo e lo steward, con evidente imbarazzo, mi dà un foglio con tutte le informazioni sul volo e mi mostra rapidamente le uscite di emergenza e come mettere il giubbotto di salvataggio, poi si siede affianco all’altro e iniziano a parlare in arabo. L’aereo decolla in anticipo (doveva partire alle 20:30, era stato ritardato alle 20:45, e alla fine è partito alle 20:20). Il volo prosegue tranquillo e lo steward mi porta pure un ricco servizio di catering per altro da me molto apprezzato perché le altre compagnie low-cost non dispensano più. All’attereaggio scendo, e l’assistente di terra mi mostra la via per uscire dalla pista, cercando di trattenersi anche lei dalle risate. Per finire esco dall’aeroporto di Birgi, tra l’altro deserto, e mentre aspetto la macchina di mia madre che è venuta a prendermi, uno spazzino dell’aeroporto mi fa “Ma c’eri solo tu sull’aereo?”. Alla mia risposta affermativa scoppia a ridere e dice “Infatti mi chiedevo, ma unni erano tutti l’autri?”. Che dire, me ne ricorderò per sempre, e comunque colgo l’occasione per ringraziare e fare pubblicità ad Aliblue Malta per la serietà e l’organizzazione impeccabile, perché nonostante questa particolare situazione mi ha portato a casa sano e salvo, con soli 32 euro di biglietto.

views:
30048
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Sei l'unico passeggero, ti fai un volo privato, manco fossi Trump". Alla modica cifra di 32 euro, Dario è tornato a Trapani dal capoluogo campano, raccontando su Facebook ciò che gli è successo
MarsalaLive