A “C’è posta per te” protagonista una famiglia di Marsala: ecco il video

"Cristiana e i suoi fratelli vorrebbero capire perché il loro papà non si sia fatto sentire né vedere per ben 18 anni…". Il figlio: "Hai sette nipoti, nella tua mancanza io ho fatto anche da nonno"

Marsala – Maria De Filippi è tornata a Canale 5 con “C’è posta per te” dopo Sanremo 2017. La sesta puntata è andata in onda sabato 18 febbraio. E tra le tante storie raccontate, attraverso i protagonisti presenti nello studio del programma targato Mediaset, c’è stata anche quella di una famiglia di Marsala…

Quesiti del cuore. Cristiana e i suoi fratelli vorrebbero capire perché il loro papà non si sia fatto sentire né vedere per ben 18 anni… I figli di Salvatore rivogliono il padre nelle loro vite: lui se andò 18 anni fa. Protagonisti della seconda storia della puntata sono stati, infatti, Cristina, suo fratello e le sue due sorelle.

Non sentono il padre Salvatore da 18 anni. Siciliani di Marsala, sono stati abbandonati dall’uomo che, dopo una trasferta lavorativa, non è mai tornato a casa. Il genitore si è rifatto una nuova vita in Calabria con un’altra donna, da cui ha avuto altri due figli. Salvatore accetta l’invito e permette ai figli di parlare. “Non è stato facile crescere senza un padre”, inizia una delle sorelle, “Se vuoi conoscere i miei figli, la mia porta è aperta, ma solo per loro. Non verso più lacrime per te. Se apri la busta, le mie sorelle sono qui per te, io no”. La donna quindi esce. Parla un’altra sorella: “Ho provato tanta rabbia, ma oggi sono mamma e la rabbia un po’ è passata. Se mi dai una spiegazione posso provare a comprenderti. Non ti sei mai chiesto se eravamo per strada? Se apri quella busta ci devi essere, non sparire di nuovo”. Fanno eco Cristina e il fratello, che chiedono a Salvatore di essere nuovamente presente nelle loro vite. Il pubblico da casa non apprezza il comportamento dell’uomo, che per tanto tempo è rimasto lontano dai figli.

Salvatore: “Non è colpa mia, ma loro”. Maria: “Spiegazione agghiacciante” – Salvatore si difende: “Ho chiesto loro di venire con me, hanno preferito stare con la madre. Non è colpa mia, ma loro”. Maria De Filippi sottolinea che all’epoca erano solo adolescenti e descrive la sua spiegazione come “agghiacciante”, ma aggiunge: “Se volete riabbracciarlo, non pensate più a quello che c’è stato”. Una delle sorelle, Selma, vorrebbe chiudere: “Non mi basta come spiegazione. Non ci hai mai detto di vivere con te. Forse non ricordo io, ma avevo 16 anni. E comunque io ti ho cercato, non mi hai mai risposto”. Maria aggiunge: “Che risposta vuoi che ti dia? La risposta è nei fatti. Io parlerei anche dei soldi: Salvatore, i soldi a una moglie e a 4 figli li devi dare. Però ragazzi, fregatevene delle risposte, non ci sono risposte che vi possono dare soddisfazione. Se avete voglia di vederlo, è qua. Sapeva che sareste stati voi, quindi qualcosa nel cuore per voi ce l’ha. Non toglietevi la possibilità di rivederlo”.

Il figlio: “Hai sette nipoti, nella tua mancanza io ho fatto anche da nonno”.

Abbraccio finale, il pubblico contro Salvatore. Alla fine, la busta viene aperta, con l’abbraccio finale. Il pubblico, però, sembra unanimemente schierato contro Salvatore.

Guarda la storia nel video: clicca qui

Quesiti del cuore

c-è-posta-per-te-marsalesi-storia-padre-figli

c-è-posta-per-te-marsalesi-storia-padre-figli-

c-è-posta-per-te-marsalesi-storia-padre-figli.-

c-è-posta-per-te-marsalesi-storia-padre-figli.

views:
28482
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Cristiana e i suoi fratelli vorrebbero capire perché il loro papà non si sia fatto sentire né vedere per ben 18 anni…". Il figlio: "Hai sette nipoti, nella tua mancanza io ho fatto anche da nonno"
MarsalaLive