Anche quest’anno le Isole Egadi aderiscono a M’illumino di meno

L’iniziativa comporta l’impegno a migliorare le performances ambientali e di consumo energetico da parte dell’ente, ma anche di tutti i cittadini delle isole Egadi

Favignana – Anche quest’anno il Comune di Favignana, anche in qualità di Ente gestore dell’Area Marina Protetta ‘Isole Egadi’, ha aderito – come di consueto negli ultimi anni – a “M’illumino di Meno”, la giornata nazionale del risparmio energetico e della razionalizzazione dei consumi, che si celebra oggi, 24 febbraio. Per l’adesione veniva richiesto di spegnere le luci e adottare stili di vita sostenibili.

L’iniziativa, ideata dalla trasmissione Rai Radio 2 Caterpillar e giunta alla tredicesima edizione, comporta l’impegno a migliorare le performances ambientali e di consumo energetico da parte dell’ente, ma anche di tutti i cittadini delle isole Egadi.

Negli anni scorsi è stato adottato un vademecum che è stato distribuito a tutte le famiglie egadine per promuovere, coerentemente con le tematiche promosse, buone pratiche di: riduzione degli sprechi; produzione di energia pulita; mobilità sostenibile (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi); riduzione dei rifiuti (riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo).

“Il messaggio che intendiamo lanciare quest’anno, al di là dello spegnimento per qualche ora dell’illuminazione pubblica degli edifici comunali – dice il sindaco, nonché presidente dell’Amp, Giuseppe Pagoto, è sempre più di orientare la popolazione e le istituzioni a riflettere sul consumo critico delle risorse, sia alimentari che energetiche. Spesso sono le nostre piccole azioni quotidiane ad essere determinanti per assicurare uno sviluppo sostenibile alle nostre comunità e alle future generazioni”.

Era stata la consigliera comunale Francesca Agrizi a chiedere all’Amministrazione, durante i lavori dell’ultimo Consiglio Comunale, di aderire all’iniziativa.

views:
647
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L’iniziativa comporta l’impegno a migliorare le performances ambientali e di consumo energetico da parte dell’ente, ma anche di tutti i cittadini delle isole Egadi
MarsalaLive