Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Marsala, Daniele Nuccio: “Mozione sulla legalizzazione delle droghe leggere”

"Un segnale per far capire al governo che il Paese è pronto per il superamento di uno stupido proibizionismo che ad oggi permette una enormità di denaro appannaggio esclusivo della criminalità organizzata"

Marsala – Ecco la mozione del Consigliere Danile Nuccio (“Cambiamo Marsala”) che sarà messa in trattazione nella prossima seduta e che se esitata favorevolmente dalla maggioranza in Consiglio comunale impegnerà il Sindaco ad indirizzare una nota di sollecito alla Presidente della Camera dei Deputati ed al Presidente del Senato, affinchè si acceleri sulla proposta di legge presentata da 218 deputati (primo firmatario Roberto Giachetti) componenti l’intergruppo per la legalizzazione delle droghe leggere.

Nuccio: “Un segnale per far capire al governo centrale che il Paese è pronto per il superamento di uno stupido proibizionismo che ad oggi permette una enormità di denaro appannaggio esclusivo della criminalità organizzata, come rilevato dalla Direzione Nazionale Antimafia di recente. La mozione della quale sono primo firmatario è stata sottoscritta anche dai colleghi: Michele Gandolfo (PSI), Mario Rodriquez (PD), Calogero Ferreri (PD), Pino Cordaro (PD), Vito Cimiotta (PSI), Linda Licari (Cambiamo Marsala), Ivan Gerardi (Sicilia Futura)”.

MOZIONE SULLA LEGALIZZAZIONE DELLE DROGHE LEGGERE

Il 2017 potrà essere l’anno che vedrà la legalizzazione delle droghe leggere anche nel nostro Paese. Determinazione alla quale sono già arrivati in passato buona parte dei paesi civilizzati, negli Stati Uniti in Europa e nel mondo. Riconoscere il fallimento di ogni proibizionismo può essere un grande passo in avanti. Ad oggi l’introito, appannaggio esclusivo delle mafie nel Paese, equivale a circa quattro miliardi di euro annui. Il superamento parziale della legge “Fini-Giovanardi” ad opera della Corte Costituzionale che ne ha cassato gli articoli relativi alla equiparazione delle droghe pesanti e leggere ha rappresentato un ragionevole punto di partenza.

I tempi sono oggi maturi per dare un’accelerazione importante relativamente al disegno di legge in trattazione in Parlamento, frutto del lavoro dell’intergruppo parlamentare “Cannabis legale”, costituitosi su iniziativa dell’On. Benedetto Della Vedova e che vede l’On. Giachetti quale primo firmatario. Una proposta sottoscritta da 218 parlamentari.

Considerate le importanti determinazioni alle quali è giunta la Direzione Nazionale Antimafia, che apre uno spaccato nuovo nella potenziale depenalizzazione dei reati legati alla Cannabis, con il relativo beneficio per la pubblica amministrazione in termini di forze di polizia impiegati nel contrasto di un fenomeno per il quale la DNA ha di fatto certificato il sostanziale fallimento nelle politiche repressive.

Considerata altresì la mole di lavoro per i tribunali italiani e la corposa presenza nelle carceri di detenuti per reati legati alle droghe leggere ma ribadendo in terra di Sicilia ed in Provincia di Trapani la necessità di sottrarre al potere mafioso una tale rendita finanziaria frutto della produzione, dello stoccaggio e della vendita della sostanza di tipo Cannabis e traòasciando il beneficio per le casse dello Stato, frutto delle imposizioni fiscali sulla produzione e sulla commercializzazione:

Si invita il Sindaco a farsi portavoce della presente mozione, scrivendo dell’auspicabile approvazione del suddetto disegno di legge ai Presidenti di Camera e Senato.

Allo stesso tempo auspichiamo che questo appello, che viene a certificare il fatto che il Paese è pronto relativamente al superamento delle politiche proibizioniste, venga inviato dall’ufficio di Presidenza a tutti i Consigli Comunali della Provincia di Trapani, alla Sede dell’ANCI Sicilia ed alla sede nazionale ANCI, in maniera tale da affiancare la voce che meritoriamente e con forza si è levata in questa direzione dal Consiglio e dall’Amministrazione della Città di Palermo.

La Sicilia esprima la sua volontà per garantire un importante salto in avanti per la politica e per la società italiana.

I Consiglieri:
Daniele Nuccio
Michele Gandolfo
Mario Rodriquez
Calogero Ferreri
Pino Cordaro
Vito Cimiotta
Linda Licari
Ivan Gerardi

views:
4199
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Un segnale per far capire al governo che il Paese è pronto per il superamento di uno stupido proibizionismo che ad oggi permette una enormità di denaro appannaggio esclusivo della criminalità organizzata"
MarsalaLive