Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Operazione effettuata in un disco pub, Di Graziano: “Condizioni igieniche ‘sanitarie nella norma’”

"Le derrate alimentari sottoposte a sequestro non erano assolutamente avariate e la contestazione riguarda soltanto la mancanza di tracciabilità dei prodotti..."

Puntualizzazione dell’avv. Vito Di Graziano, legale del noto disco pub dedito all’intrattenimento e alla ristorazione di Alcamo, controllato nella serata del 04/03/2017.

“In riferimento alle notizie giornalistiche e dei social diffuse, in merito alle operazioni del comando provinciale di Trapani dei carabinieri in data 4.3.2017 e al sequestro di alimenti “in cattivo stato di conservazione”, da parte dei NAS di Palermo, effettuata in un noto disco pub dedito all’intrattenimento e alla ristorazione di Alcamo si puntualizza:

a) le condizioni igieniche sanitarie riscontrate dadi Agenti accertatori sono state definite dagli stessi NELLA NORMA”;

b) le derrate alimentari sottoposte a sequestro non erano ASSOLUTAMENTE avariate e che la contestazione, come risulta dal verbale redatto dai medesimi Carabinieri del Nucleo Anti sofisticazione, riguarda invece SOLTANTO la mancanza di tracciabilità dei prodotti;

c) in relazione ai due lavoratori non regolarizzati, la società mia cliente aveva contrattualizzato gli stessi ma trattandosi di assunzione fatta Io stesso giorno (sabato), la stessa non era stata comunicata alle competenti Autorità, circostanza che è stata regolarmente comunicata in data 06/03/2017;

d) nessun sequestro relativamente alla cucina o altri locali del disco pub è stato posto in essere dagli Agenti Accertatori.

Trattandosi di una differenza sostanziale si invitano pertanto le redazioni a precisare le dette puntualizzazioni. La società che gestisce il noto disco pub dedito all’intrattenimento e alla ristorazione di Alcamo si riserva di tutelare la propria immagine nelle sedi opportune nel caso di diffusione di notizie distorte”.

Avv. Vito Di Graziano

Sanzioni per oltre 10.000 euro: sorpresi due lavoratori occupati “in nero”

 

views:
1509
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Le derrate alimentari sottoposte a sequestro non erano assolutamente avariate e la contestazione riguarda soltanto la mancanza di tracciabilità dei prodotti..."
MarsalaLive