Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Marsala, arrestata 39enne dalla Polizia per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

"Riferiva di avere poco prima avuto un acceso diverbio con il proprio convivente, poi degenerato in una furiosa lite a seguito della quale l’uomo l’aveva cacciata di casa..."

Marsala – Durante lo scorso fine settimana, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto la cittadina rumena Viorica Pricop, di anni 39, in quanto autrice dei reati di resistenza e lesioni personali aggravate commessi in danno di due agenti del Commissariato di P.S.

Nella tarda serata di domenica, una Volante del locale Commissariato di P.S. si recava nella via Stefano Bilardello per una segnalata lite su strada e lì notava la presenza della Pricop, la quale, in palese stato di agitazione, riferiva di avere poco prima avuto un acceso diverbio con il proprio convivente, poi degenerato in una furiosa lite a seguito della quale l’uomo l’aveva cacciata di casa.

Attraverso una bonaria opera di persuasione, gli agenti riuscivano a riportare la donna alla calma e a farla riappacificare col compagno. Quando le tensioni sembravano ormai essersi stemperate, i due ricominciavano improvvisamente a proferirsi parole ingiuriose e a malmenarsi, nonostante la presenza degli agenti operanti che intervenivano prontamente a comporre il litigio.

Gli operatori venivano quindi aggrediti dalla Pricop, che gli si scagliava contro rivolgendo loro frasi ingiuriose e colpendoli con calci, pugni e spintoni, causando agli stessi lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

Per tale ragione, la donna veniva tratta in arresto e successivamente sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida celebratosi nel pomeriggio di martedì ed al seguito del quale la predetta è stata sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.

La 39enne Viorica Pricop è difesa dall’avv. Paolo Pellegrino.

views:
7079
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Riferiva di avere poco prima avuto un acceso diverbio con il proprio convivente, poi degenerato in una furiosa lite a seguito della quale l’uomo l’aveva cacciata di casa..."
MarsalaLive