Precisazione della direzione strategica aziendale dell’Asp ad articolo di Marsala Live

Asp Trapani: "Se la signora avesse atteso a Marsala invece di andare a Trapani, avrebbe ricevuto gli stessi esami, visto che le metodologie in questione sono previste dallo stesso responsabile"

In riferimento all’articolo “Evelina: All’ospedale di Marsala la diagnosi si fa ‘guardando negli occhi’“, la Direzione strategica aziendale dell’ASP di Trapani precisa quanto segue:

Lunedì scorso quando in area di emergenza urgenza la dottoressa ha visitato la signora, cui era stato assegnato un codice giallo e non bianco, il dott. Massimo Di Martino, primario facente funzioni del pronto soccorso di Marsala, era presente. Secondo il primario, nella visita si riscontrava “dislalia” (difficoltà di parola) e nessun segno neurologico. In attesa di effettuare gli esami del caso la signora è stata posta in osservazione, ma poco dopo, migliorata la dislalia, ha preferito firmare e andar via.

Si è presentata dopo un paio d’ore al pronto soccorso di Trapani, dove il responsabile è proprio lo stesso dottor Di Martino, e anche lì le è stato assegnato un codice giallo. Anche lì è stata visitata da un medico del reparto e si è poi richiesto un consulto del neurologo, che l’ha visitata e ha effettuato una tac encefalo, che è risultata negativa per lesioni acute (ictus).

Si è riscontata una vecchia lesione parietale e quindi, secondo protocollo, poteva essere dimessa, con la prescrizione di effettuare una risonanza magnetica ambulatoriale. Invece i sanitari hanno deciso di effettuare in reparto la risonanza, e in atto la signora è ricoverata al S. Antonio Abate in attesa dell’esame.

Quindi se la signora avesse atteso a Marsala invece di andare a Trapani, avrebbe ricevuto gli stessi esami, visto che le metodologie in questione sono previste dallo stesso responsabile.

Dispiace invece che, visto anche il tenore dei commenti al pezzo, vengano pubblicati articoli senza i necessari riscontri, come se si fosse un social media invece che un organo di informazione, contribuendo a creare nell’utenza un clima negativo che può sfociare anche nella violenza, come dimostrano i recenti casi di aggressioni ai sanitari che operano nei pronto soccorso, anche della nostra provincia.

 

Evelina: “All’ospedale di Marsala la diagnosi si fa ‘guardando negli occhi’”

views:
2686
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Asp Trapani: "Se la signora avesse atteso a Marsala invece di andare a Trapani, avrebbe ricevuto gli stessi esami, visto che le metodologie in questione sono previste dallo stesso responsabile"
MarsalaLive