Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Torna l’ora legale, dormiremo di meno: è stata introdotta in Italia nel 1916

Quali sono i benefici? - Le lancette devono essere spostate un'ora in avanti. Il risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico è pari a 94 milioni

Marsala – Nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo torna l’ora legale, che durerà per i prossimi sette mesi. Per effetto dello spostamento delle lancette degli orologi un’ora in avanti, Terna (società che gestisce la rete elettrica nazionale) stima un minor consumo di energia elettrica pari a circa 580 milioni di kilowattora, quantitativo corrispondente al fabbisogno medio annuo di oltre 200 mila famiglie. Considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 16,32 centesimi di euro al netto delle imposte – si legge nella nota di Terna -, la stima del risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nel periodo di ora legale per il 2017 è pari a 94,5 milioni di euro.

L’ora solare tornerà soltanto a fine ottobre, nella notte tra sabato 28 e domenica 29 ottobre. E’ stata introdotta in Italia nel 1916, durante la guerra, quando acquistare 60 minuti in più di luce a fine pomeriggio risultava strategico per la preparazione delle munizioni, tuttavia fino agli anni ’60 è stata più volte soppressa. Quali sono i benefici? Certamente l’aspetto vantaggioso è soprattutto in termini di risparmio energetico. Ma per il fisico e la mente abituarsi ai nuovi ritmi è difficile e i primi giorni risentiremo dello stress tipico del cambio stagione.

views:
1101
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Quali sono i benefici? - Le lancette devono essere spostate un'ora in avanti. Il risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico è pari a 94 milioni
MarsalaLive