Abusi sessuali a Marsala, i legali si oppongono alla richiesta di archiviazione

Ad opporsi sono i legali di parte civile che assistono le persone dichiarate “parte offesa” nel processo a Spanò. Il procedimento a carico di Giuseppe Milazzo era scaturito a seguito di denunce

Marsala – C’è opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura nel procedimento penale avviato per falso e concorso in esercizio abusivo della professione continuato a carico del noto gastroenterologo marsalese Giuseppe Milazzo, il medico presso il cui studio privato di via Sanità lavorava il 53 enne infermiere ospedaliero Maurizio Giuseppe Spanò, sotto processo con rito abbreviato davanti al gup Riccardo Alcamo con l’accusa di avere abusato sessualmente di diversi pazienti anestetizzati per dolorosi accertamenti diagnostici (in genere, gastroscopie).

Ad opporsi sono i legali di parte civile che assistono le persone dichiarate “parte offesa” nel processo a Spanò e anche coloro (9 in tutto) che hanno sporto denuncia anche contro il medico dopo che il caso è deflagrato sugli organi di informazione a seguito degli arresti domiciliari (15 marzo 2016) disposti per l’infermiere. Il procedimento a carico di Milazzo è scaturito a seguito di queste ultime denunce.

views:
15408
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ad opporsi sono i legali di parte civile che assistono le persone dichiarate “parte offesa” nel processo a Spanò. Il procedimento a carico di Giuseppe Milazzo era scaturito a seguito di denunce
MarsalaLive