Pullara: “Quale futuro per l’agricoltura in Sicilia?”

"Occorre voltare pagina senza tentennamenti ed in ottobre ne avremo la possibilità, prendiamo atto del presente e guardiamo al futuro senza paura e da uomini liberi"

Analizziamo quanto sta accadendo in questo momento ai danni del comparto agricolo che dovrebbe essere volano dell’economia regionale e che invece sta vivendo gli anni più bui e involutivi rispetto alle altre regioni italiane e rispetto all’Europa. Quella stessa Europa che con i suoi finanziamenti sta dando tanto ma che noi siciliani, vuoi per incompetenza e vuoi per incapacità non riusciamo a sfruttare. Entrando nel merito, in questi giorni, il direttore generale e l’assessore alla Agricoltura Cracolici, hanno provveduto a sbloccare il bando per la tanto attesa e sospirata misura 4.1.

Ricordo, soprattutto, ai non addetti ai lavori, che parliamo della misura più importante che ha il compito di far ripartire tutto il comparto agricolo e zootecnico con lo scopo di finanziare gli investimenti per l’acquisto di attrezzature agricole, macchinari per il confezionamento e la commercializzazione dei prodotti agricoli, capannoni, terreni agricoli, impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili etc. Questo bando, atteso dal 2014, parte già in ritardo di 3 anni e tempi strettissimi per la presentazione delle istanze, la cui scadenza prevista per il 10 aprile è stata ritoccata e portata al 30 dello stesso mese.

L’applicativo da utilizzare online – il PSAWeb Sicilia – per la compilazione informatica del Piano di Sviluppo Aziendale, a detta dei tecnici, presenta grosse criticità durante l’inserimento della domanda, sia dal punto di vista funzionale che compilativo.

Le aziende agricole che vogliono partecipare dovranno iscriversi entro il 10, ma potranno completare la consegna della documentazione entro il 30. Da qui si percepisce chiaramene come l’amministrazione non abbia la cognizione precisa dei tempi necessari per redigere un progetto con conseguente presentazione della domanda. Ma le anomalie più rilevanti sono presenti nel contenuto della misura e più precisamente relativamente ai criteri per la selezione dei progetti che secondo la federazione regionale degli agronomi della Sicilia non sono equi fra le varie colture! Atteso infatti che il punteggio massimo previsto per i criteri di selezione settoriale è di 20 punti, non tutte le colture possono raggiungerlo e questo determina una discriminazione di colture e di aree produttive favorendo l’opportunità di aggiudicazione del bando ad aziende agricole a scapito di altre a seconda delle tipologie di coltura e di territorio in cui operano. Per fare un esempio il comparto agrumicolo, punto di forza di alcuni territori della Sicilia, ha un punteggio di soli 10 punti rispetto ad altri comparti che hanno un punteggio più elevato. Ma ancor più clamoroso è il settore vitivinicolo che ha 20 punti solo per la Sicilia occidentale, poiché gli stessi punteggi non sono ottenibili in nessun caso nella vitivinicoltura della Sicilia orientale!

Molte ed altre sono le anomalie di un bando concepito male ma che avrebbe potuto costituire ossigeno per i nostri agricoltori. Il politico diventa un bravo amministratore solo se ha le competenze specifiche nel settore in cui è chiamato ad operare oppure ha tutte le caratteristiche manageriali per avere attorno i migliori tecnici di fiducia in grado di lavorare con professionalità. Purtroppo, nella fattispecie, non siamo in nessuno dei due casi.

Occorre voltare pagina senza tentennamenti ed in ottobre ne avremo la possibilità, prendiamo atto del presente e guardiamo al futuro senza paura e da uomini liberi.

Carmelo Pullara

views:
541
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Occorre voltare pagina senza tentennamenti ed in ottobre ne avremo la possibilità, prendiamo atto del presente e guardiamo al futuro senza paura e da uomini liberi"

Polls

Qual è il tormentone dell'estate 2017?

  • Benji & Fede ft. Annalisa - Tutto per una ragione (20%, 46 Voti)
  • Thegiornalisti - Riccione (12%, 28 Voti)
  • Baby K ft. Andres Dvicio - Voglio ballare con te (12%, 27 Voti)
  • Alvaro Soler - Yo contigo, tú conmigo (8%, 18 Voti)
  • Luis Fonsi ft. Daddy Yankee - Despacito (8%, 18 Voti)
  • J-Ax & Fedez - Senza pagare (7%, 17 Voti)
  • Takagi & Ketra ft. Fragola & Arisa - L'esercito del selfie (5%, 11 Voti)
  • Tiziano Ferro - Lento/Veloce (4%, 10 Voti)
  • Francesco Gabbani - Tra le granite e le granate (4%, 10 Voti)
  • Fabio Rovazzi ft. Gianni Morandi - Volare (4%, 9 Voti)
  • Fabri Fibra ft. Thegiornalisti - Pamplona (3%, 7 Voti)
  • Giorgia - Credo (3%, 6 Voti)
  • DNCE ft. Nicki Minaj - Kissing strangers (3%, 6 Voti)
  • Ermal Meta - Ragazza paradiso (2%, 4 Voti)
  • The Chainsmokers & Coldplay - Something just like this (2%, 4 Voti)
  • The Kolors - Crazy (1%, 3 Voti)
  • Enrique Iglesias - Sùbeme la radio (1%, 3 Voti)
  • Marco Mengoni - Onde (Sondr Remix) (1%, 2 Voti)
  • Giusy Ferreri - Partiti adesso (1%, 2 Voti)
  • Katy Perry ft. Migos - Bon appétit (0%, 0 Voti)

Totale Votanti: 231

Loading ... Loading ...
MarsalaLive