Malasanità, 13 medici imputati: c’è il neo commissario dell’Asp Giovanni Bavetta

Tutti medici ginecologi, processati davanti al giudice monocratico di Marsala con l'accusa di lesioni personali colpose aggravate in concorso... Paolo Russo, Agostino Bono, Antonina Chirco...

Marsala – Giovanni Bavetta, 62 anni, neo commissario straordinario dell’Asp di Trapani, figura tra i 13 imputati, tutti medici ginecologi nel 2012 in servizio all’ospedale di Castelvetrano, processati davanti al giudice monocratico di Marsala con l’accusa di lesioni personali colpose aggravate in concorso.

La vicenda è relativa alle fasi successive di un intervento chirurgico per la chiusura delle tube a una donna (la 36enne castelvetranese R.L.V.), che non sarebbe riuscito. Tanto che R.L.V. rimase, poi, nuovamente incinta. Ma la contestazione principale è quella di non avere effettuato, quando la donna, nell’aprile 2012 si recò in ospedale, i dovuti accertamenti per scoprire il motivo delle perdite di sangue che aveva.

Oltre a Bavetta, che all’epoca dei fatti era primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia, imputati sono Giovanni Iannone, di 70 anni, Paolo Russo, di 64, Cataldo Anzalone, di 59, Vito Cuttone, di 59, Rosario Di Carlo, di 57, Maria Daria Cangemi, di 52, Claudio Renato Germilli, di 62, Rosalia Crescenti, di 58, Agostino Bono, di 65, Annalisa Buscetta, di 47, Giovanni Aliotta, di 48, e Antonina Chirco, di 59.

views:
4334
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Tutti medici ginecologi, processati davanti al giudice monocratico di Marsala con l'accusa di lesioni personali colpose aggravate in concorso... Paolo Russo, Agostino Bono, Antonina Chirco...
MarsalaLive