Petrosino, Vincenzo D’Alberti: bagno di folla per l’inaugurazione del comitato elettorale

ECCO IL VIDEO - Ha illustrato il suo programma elettorale: punti cardine l’agricoltura, l’ambiente, il turismo, integrati con le tecnologie e lo sviluppo sostenibile, per portare a Petrosino un’innovazione sociale ed economica e creare...

Petrosino – Si è svolta ieri sera, davanti ad un’affollatissima platea, l’inaugurazione del comitato elettorale del candidato sindaco per la città di Petrosino, Vincenzo D’Alberti. La capacità oratoria e la preparazione personale e culturale che lo contraddistinguono non hanno deluso le aspettative dei moltissimi sostenitori presenti. [Ecco il video]

Vincenzo D’Alberti ha illustrato il suo programma elettorale: punti cardine l’agricoltura, l’ambiente, il turismo, integrati con le tecnologie e lo sviluppo sostenibile, per portare a Petrosino un’innovazione sociale ed economica e creare così nuove occasioni di sviluppo e di crescita della città. “Abbiamo deciso di chiamare la nostra lista Adesso il Futuro: per troppo tempo a Petrosino non si è parlato di futuro, ma solamente di ordinaria amministrazione. E’ giunto il momento di dare maggiori opportunità di lavoro e di crescita, di puntare sui giovani e sullo sviluppo di questo territorio” – queste le parole del candidato sindaco – “I punti principali del mio programma sono essenzialmente il sostegno all’agricoltura, lo sviluppo economico e la programmazione europea, la tutela dell’ambiente per una città sostenibile, il turismo, l’identità culturale, la scuola come punto focale per la crescita delle generazioni future e lo sport come momento di aggregazione e integrazione”.

Grande considerazione, inoltre, per le cantine sociali, scommettere sulla validità dei prodotti, sui vini che sono la ricchezza del territorio: “Abbiamo il dovere di difendere le nostre produzioni, che sono uniche e per questo preziose”.

Un altro punto importantissimo sarà la programmazione europea: una città più aperta all’Europa, quindi cominciando a lavorare con i fondi comunitari per la riqualificazione delle aree verdi, della costa, per la gestione eco sostenibile dei rifiuti, non fermandosi soltanto alla raccolta differenziata ma poter creare ricchezza dai rifiuti stessi, ad esempio con la digestione anaerobica dei rifiuti organici che vengono così trasformati in biogas e quindi in energia rinnovabile: “Siamo europeisti convinti, l’Europa investe grazie ad una politica di coesione, di opportunità, per accedere a finanziamenti che permettano di investire sul territorio e se la Sicilia tutta ancora oggi non riesce a farlo è solamente per una carenza da parte degli amministratori. Vogliamo creare all’interno del Comune un gruppo di dirigenti che sia capace di studiare e realizzare progetti, nuove idee, metodi innovativi per lo sviluppo della città, perché le scelte di oggi condizionano il futuro”.

Lo sviluppo della tecnologia è anch’esso tra i punti del programma: “lavoreremo affinchè Petrosino diventi la città più smart della Sicilia”.

In conclusione, il candidato Vincenzo D’Alberti ha voluto sottolineare che Petrosino è una città di lavoratori, di persone che si rimboccano le maniche e per questo meritano una chance per migliorare l’attuale situazione economica e sociale, dove si è perso totalmente il senso di comunità: “Non è vero che la mafia è dappertutto, come sostengono alcuni, la mafia è dove ci sono interessi economici forti, qui ci sono solo interessi semplici di persone serie e oneste che si alzano ogni mattina e vanno a lavorare e sono i diritti di questi ultimi che noi dobbiamo tutelare e sostenere”. [Florinda Licari]

vincenzo-d-alberti-petrosino-comitato-elettorale.-

vincenzo-d-alberti-petrosino-comitato-elettorale

Media

views:
4836
ftf_open_type:
kia_subtitle:
ECCO IL VIDEO - Ha illustrato il suo programma elettorale: punti cardine l’agricoltura, l’ambiente, il turismo, integrati con le tecnologie e lo sviluppo sostenibile, per portare a Petrosino un’innovazione sociale ed economica e creare...
MarsalaLive