“Giornata della Terra”: molto partecipati gli appuntamenti a Marsala

Hanno curato le iniziative “Libera”, “Gruppo Scout Agesci Marsala 2”, “Aquilone e Melograno”, “Gruppo giovani Skizziratizzati chiesa Madre”, “Pachamama Factory”, “Mamme dello Spazio Arcobaleno”...

Marsala – Si chiude con un bilancio più che positivo, in termini di partecipazione e consenso, il weekend appena trascorso dedicato alla “Giornata della Terra”. Un ricco programma di iniziative che, a Marsala, hanno avuto come leitmotiv il recupero di spazi a verde e l’ampliamento di quelli dedicati al movimento pedonale.

Il programma si è avvalso di giovani e meno giovani appartenenti a locali Organismi associativi e culturali che fanno quotidiana attività di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali. Con il coordinamento del consigliere Linda Licari, infatti, hanno curato le iniziative in calendario “Libera”, “Gruppo Scout Agesci Marsala 2”, “Aquilone e Melograno”, “Gruppo giovani Skizziratizzati chiesa Madre”, “Pachamama Factory”, “Mamme dello Spazio Arcobaleno”, “Eticologica – Sportello Verde”, “AMA – mamme attive”, “Restart”, “Polisportiva Marsala Doc”, “2 Rocche Poetry”.

Gli associati, in pratica, si sono suddivisi i compiti loro assegnati nel programma della “Giornata della Terra”, coinvolgendo studenti e cittadini nelle iniziative. A cominciare da sabato, a Villa Gaia (Fossato Punico di via G. Anca Omodei), dove – con l’aiuto degli operatori dell’EnergetikAmbiente – è stata raccolta una notevole quantità di rifiuti. Poi è stata la volta del Baluardo Velasco (il Bastione che si erge tra le vie Sibilla e Bottino) che, ora, sarà fruibile dai cittadini grazie ai volontari di “Pachamama Factory” che li coinvolgeranno nella realizzazione di un “orto sociale”. Ed è stato ancora al Baluardo Velasco, nel pomeriggio, che l’Associazione “Eticologica” ha realizzato l’attività “Differenzio Giocando”. Pomeriggio di sabato che è continuato sulla terrazza di Villa Cavallotti (Bastione San Francesco) con un dibattito sul tema “Effetti dell’inquinamento nell’alimentazione”, cui è seguita l’apericena mediterranea con prodotti biologici e il “Concerto per la Terra”.

Ieri, il programma “Giornata della Terra” ha visto in mattinata la “Maratonina del Vino” organizzata dalla “Polisportiva Marsala Doc”. Ben 1016 partecipanti provenienti da nove regioni, molti con famiglie al seguito che – sin da sabato – hanno soggiornato in città, con positive ricadute anche in termini turistici ed economici (per la cronaca ha vinto il marocchino Bibi Hamad; mentre tra le donne si è imposta Lorenza Chiara Immesi).

Altra iniziativa importante dedicata alla “Giornata della Terra” è stata nel pomeriggio, sul Lungomare. Qui, un ampio tratto è stato chiuso al traffico, consentendo ai bambini di andare in bici e monopattino in assoluta libertà, ed agli adulti di passeggiare in sicurezza. Ha riscosso apprezzamenti anche l’iniziativa “Dona un fiore per il parco”, con la messa a dimora di molte piantine nello spazio giochi del lungomare. La pulizia dell’area e dello spazio verde adiacente l’albero secolare di Capo Boeo (zona “due rocche”) ha chiuso questa due giorni marsalese dedicata al rispetto dell’ambiente e del pianeta Terra in generale.

views:
1637
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Hanno curato le iniziative “Libera”, “Gruppo Scout Agesci Marsala 2”, “Aquilone e Melograno”, “Gruppo giovani Skizziratizzati chiesa Madre”, “Pachamama Factory”, “Mamme dello Spazio Arcobaleno”...
MarsalaLive