Marsala, Peppe: “Una gelata a fine aprile è molto dannosa per le viti”

"Chiedo anche a nome di altri produttori, agli organi preposti, cosa dobbiamo fare per aver riconosciuto questo danno… Dobbiamo presentare segnalazioni, foto…? Cosa?"

Marsala – Mi ricordo, ero ragazzino, un giorno mio padre e mio nonno – tornando dalla campagna – portarono dei tralci di vite secchi, ed ho chiesto loro perché quei tralci erano secchi. Mio padre mi disse che era stata “una gelata, e alla fine del mese di aprile è molto dannosa per le viti”. Era il 1975. Era da allora che non si verificava una gelata così dannosa per la viticultura.

Pensavamo tutti che tra il surriscaldamento del pianeta e la desertificazione della Sicilia, non si potessero più verificare danni causati da una gelata. Invece è successo: la notte tra il 21 e il 22 aprile. Le zone più colpite in questi casi, sono le zone più basse del territorio, come noi chiamiamo “le fosse”.

Un’altra cosa che si è verificata, e che ha colpito solo alcune varietà. Facendo un giro nella mia azienda ho visto molti danni nel Nero d’Avola, Inzolia e Chardonay… Invece nelle altre varietà pochi danni, nella zona di Calamita, Masseria Vecchia, Chiano, etc. Ho sentito anche da Biesina.

Da quello che sento in giro non ci sono molti danni, forse perché la combinazione tra varietà delicate e zone colpite non riguarda tutti i viticultori, ma non per questo è da minimizzare il problema. Io nella sola zona di Masseria Vecchia (Mazara) ho avuto più del 50% di danno, su Nero D’Avola.

Chiedo anche a nome di altri produttori, agli organi preposti, cosa dobbiamo fare per aver riconosciuto questo danno… Dobbiamo presentare segnalazioni, foto…? Cosa?

Peppe Amato

gelata-fine-aprile-marsala-mazara-petrosino-vigneti-uva (1)

gelata-fine-aprile-marsala-mazara-petrosino-vigneti-uva (2)

views:
3502
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Chiedo anche a nome di altri produttori, agli organi preposti, cosa dobbiamo fare per aver riconosciuto questo danno… Dobbiamo presentare segnalazioni, foto…? Cosa?"
MarsalaLive