Ryanair continuerà a volare da Birgi, Gucciardi: “Grazie alla Finanziaria lo scalo sarà al sicuro”

Conferenza presso la Camera di Commercio di Trapani - "Abbiamo dato allo scalo quella stabilità indispensabile per il futuro". Dal 15 giugno partiranno i collegamenti con Amsterdam

Marsala – Martedì mattina, alla Camera di Commercio di Trapani, si è tenuta una conferenza stampa sulla Finanziaria votata all’Ars sabato che ha rifinanziato con un Piano triennale l’aeroporto di Birgi. Al centro dell’incontro l’aeroporto “Vincenzo Florio” e le sue prospettive per il futuro dopo lo stanziamento alle somme nel Piano triennale che ha ricevuto il via libera dell’Ars. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti l’assessore regionale Baldo Gucciardi, il presidente dell’Airgest Franco Giudice, il presidente della Camera di Commercio Pino Pace e il presidente di Confindustria Gregory Bongiorno.

Con la legge di stabilità agli aeroporti di Birgi e Comiso sono stati trasferiti 5 milioni e mezzo di euro per il 2017, 6 milioni per il 2018, 6 milioni e mezzo per il 2019 e ulteriori 5 milioni di euro per la ricapitalizzazione dello stesso aeroporto Vincenzo Florio, uno stanziamento di somme che ha di fatto messo in sicurezza l’aeroporto di Birgi, come rimarcato dall’assessore Gucciardi. I Comuni devono versare 2 milioni e 225 mila euro alla Camera, che li girerà all’Airgest, che a sua volta integrerà con altre somme. Uno stanziamento che di fatto ha messo in sicurezza lo scalo e fatto tirare un sospiro di sollievo agli operatori turistici.

L’assessore Gucciardi: “L’approvazione da parte dell’Assemblea regionale siciliana, seppur con ritardo, dà quelle certezze che il governo ha messo in campo per potenziare uno strumento essenziale per lo sviluppo com’è quello rappresentato da un aeroporto. In questo modo abbiamo raggiunto l’obiettivo di dare allo scalo trapanese quella stabilità e quell’equilibrio finanziario assolutamente indispensabile per il futuro. Con questo intervento abbiamo messo in sicurezza questo importantissimo volano di sviluppo, potendo così puntare in tempi ragionevoli a superare i due milioni di passeggeri, fondamentale impulso per l’incremento turistico dei nostri territori”.

Il presidente dell’Airgest Franco Giudice: “Il piano partirà a breve e speriamo che possa attrarre anche altri vettori interessati a puntare sull’aeroporto di Trapani”.

Ryanair, quindi, resta a Trapani. Raggiunto l’accordo con l’Ams, la società che gestisce il marketing della compagnia aerea irlandese, grazie ai fondi stanziati dalla finanziaria regionale votata all’Ars. Nel frattempo, un’altra buona notizia è giunta per gli operatori turistici. A partire dal 15 giugno, la Corendon Dutch Airlines collegherà l’aeroporto di Birgi a quello dell’Amsterdam Schiphol.

views:
2036
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Conferenza presso la Camera di Commercio di Trapani - "Abbiamo dato allo scalo quella stabilità indispensabile per il futuro". Dal 15 giugno partiranno i collegamenti con Amsterdam
MarsalaLive