Il senatore Antonino D’Alì, candidato sindaco a Trapani: “La persecuzione giudiziaria continua”

Il parlamentare ha ricevuto da parte della Dia la notifica di una misura di prevenzione per obbligo di soggiorno nel comune di residenza da discutere nel mese di luglio

Il senatore di Forza Italia, Antonino D’Alì, ieri ha ricevuto da parte della Dia di Palermo la notifica di una misura di prevenzione per obbligo di soggiorno nel comune di residenza da discutere nel prossimo mese di luglio, perché ritenuto “socialmente pericoloso”.

“La persecuzione giudiziaria continua. Due volte assolto e nuovamente aggredito – dice D’Alì – Ieri, dopo appena un’ora dalla chiusura della presentazione della mia candidatura e delle liste per l’elezione a sindaco di Trapani, con tempistica cadenzata in maniera da precludere ogni alternativa, ho ricevuto una assolutamente imprevedibile ed ingiusta proposta di misura di prevenzione”.

views:
3623
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il parlamentare ha ricevuto da parte della Dia la notifica di una misura di prevenzione per obbligo di soggiorno nel comune di residenza da discutere nel mese di luglio
MarsalaLive