Concetta Vallone: “Ecco i miei progetti per Petrosino. Stimo profondamente Vincenzo D’Alberti”

La Vallone è assessore designato dal candidato sindaco D'Alberti. "La gente apprezza chi progetta e realizza il futuro di una comunità, immaginando il fattibile. Il resto sono solo chiacchiere"

Petrosino – Molti la conoscono sia per la sua attività come docente che per l’impegno politico: la professoressa Concetta Vallone è l’assessore alla Pubblica Istruzione designato dal candidato Sindaco di Petrosino, Vincenzo D’Alberti. Alla base di questa scelta c’è la lunga esperienza nel settore: Concetta Vallone è infatti insegnante di Matematica, ormai da tantissimi anni, presso l’Istituto Tecnico Commerciale di Marsala dove, peraltro, svolge l’incarico di Vicario.

A chi le chiede il perché del suo impegno diretto nelle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio e l’elezione del Sindaco del Comune di Petrosino, Concetta Vallone spiega che si tratta della naturale conclusione di un percorso iniziato ormai da tanto tempo: “Sono tesserata al PD fin dalla sua costituzione e da circa 5 anni sono Vice Presidente della Commissione di garanzia provinciale. Partecipando alla vita politica del mio partito e anche della mia città, mi sono resa conto di quanto sia importante il ruolo del politico nella società e per questo ho deciso di mettermi in gioco”.

“E’- continua Vallone – una reale opportunità di governare Petrosino con chiarezza, credibilità e determinazione e ringrazio il candidato Sindaco Vincenzo D’Alberti che, proponendomi quale Assessore per la Pubblica istruzione nella sua giunta, ha dato fiducia ai miei progetti e al mio desiderio di essere utile alla comunità. La gente apprezza chi progetta e realizza il futuro di una comunità, immaginando il fattibile. Il resto sono solo chiacchiere. Io mi espongo in prima persona per il bene della città e insieme al mio partito mi impegno ad essere coerente ed efficiente nelle cose da fare, per il bene di tutti”.

Perché proprio a sostegno del candidato Sindaco Vincenzo D’Alberti? “Stimo profondamente il candidato Sindaco D’Alberti, un giovane che guarda all’Europa come possibilità di crescita economica grazie ai finanziamenti della comunità europea – spiega l’assessore designato – Ne condivido pienamente i punti principali del programma: agricoltura, sviluppo economico, programmazione europea, tutela dell’ambiente per una città sostenibile, turismo e soprattutto la valorizzazione della scuola come punto focale per la crescita dei nostri giovani”.

“La mia vita personale e professionale – dice – mi rappresenta e parla per me. Con la gente continuerò a confrontarmi quotidianamente come ho sempre fatto, prima con l’ascolto e poi con l’impegno nel risolvere i problemi che, di volta in volta, mi verranno sottoposti. Mi rivolgo ai giovani: la mia professione mi porta giornalmente a contatto con loro e con i loro problemi, che sono tanti e reali. Ma ciò che più mi colpisce e mi addolora è la loro sfiducia nella politica: corruzione, raccomandazioni, clientelismo, voti di scambio, interessi personali e strane logiche di partito. Non possiamo dar loro torto, anzi vi assicuro che la penso allo stesso identico modo! La critica, quindi, è sempre necessaria, ma solo se è costruttiva e propositiva. Bisogna capire che non tutta la politica è un male, che esiste anche la buona politica; la politica del voler fare e dell’agire in silenzio per i propri cittadini con spirito di servizio”.

Concetta Vallone entra poi nel merito dei suoi progetti: “Il mio programma – spiega – si basa principalmente sull’istruzione. L’educazione al senso civico, prerogativa fondamentale per la formazione dei futuri cittadini, non può che partire dalla scuola. La scuola e l’amministrazione devono dialogare continuamente per poter migliorare l’offerta formativa. È veramente la scuola il punto di partenza di una società dove i ragazzi devono essere educati nella consapevolezza del bene comune”.

Il principale obiettivo dell’assessore designato è creare una grande sinergia tra Comune e Scuola, realizzare un polo formativo che parta dalla scuola dell’infanzia e arrivi fino al superiore in stretta collaborazione con le aziende del territorio. “Scopo di questo polo – spiega – è, principalmente, di infondere nei giovani cultura della legalità, rispetto degli altri, educazione alimentare, lotta contro il bullismo, contro l’alcolismo, contro l’uso di sostanze stupefacenti, in modo che l’azione educativa sia uniforme in tutto il territorio petrosileno. È nostra intenzione, oltre ad una stretta collaborazione con l’Istituto Tecnico per Geometri, unico istituto che opera sul nostro territorio, diversificare e arricchire l’offerta formativa del 2° grado ipotizzando anche l’apertura di una succursale ad indirizzo informatico-turistico”.

Petrosino possiede enormi risorse che è giunto il momento di valorizzare adeguatamente. In primo luogo, il vino. Ma per realizzare questo ambizioso progetto, in grado di portare prosperità e benessere, “è indispensabile – continua la Vallone – la formazione di professionisti di alto profilo, consentendo così ai nostri giovani di formarsi direttamente sul territorio, di studiarne e analizzarne le peculiarità, di mettere a punto “sul campo” strategie mirate alla loro valorizzazione”.

Nei progetti di Concetta Vallone ci sono anche incontri periodici con Dirigenti, Docenti ed alunni di tutte le istituzioni scolastiche presenti per comprendere le loro reali necessità e intervenire opportunamente. “Sarà nostro compito – afferma – valorizzare le attività musicali e sportive, istituire borse di studio per alunni meritevoli e sostegno economico alle famiglie bisognose, garantire trasporti pubblici efficienti da e per la scuola, potenziare la mensa scolastica con cibo a km 0 ed ampliare la Biblioteca comunale. Non sottovaluteremo l’orientamento post diploma e la congiunzione tra imprese e scuola anche in ottica di alternanza scuola-lavoro. L’investimento culturale e scolastico aprirà le porte al cambiamento”.

views:
3314
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La Vallone è assessore designato dal candidato sindaco D'Alberti. "La gente apprezza chi progetta e realizza il futuro di una comunità, immaginando il fattibile. Il resto sono solo chiacchiere"
MarsalaLive