Fondo selfiemployement, Marsala fra i 4 comuni siciliani selezionati per offrire assistenza

Selezionata Marsala per offrire assistenza e caricare le domande per il fondo rotativo Selfiemployment, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale SPAO FSE 2014-2020

Marsala – Importante riconoscimento nazionale per il Comune di Marsala. E’ stato, infatti, selezionato fra i 4 Comuni della Sicilia e i 65 in tutta Italia per offrire assistenza e caricare le domande per il fondo rotativo Selfiemployment, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale SPAO FSE 2014-2020. A comunicarlo è stata l’agente territoriale per la Sicilia, Valentina Lupo, dell’Ente nazionale per il microcredito in un incontro avuto nella giornata di venerdì scorso. Gli sportelli sono stati selezionati in tutta Italia in base all’efficienza nell’attività di consulenza e all’assiduità della partecipazione alle azioni proposte dall’Ente Nazionale per il Microcredito, in particolare, alle attività formative promosse dall’Ente stesso.

Il fondo rotativo selfiemployment è destinato alla creazione di autoimpiego e micro/piccola impresa da parte dei giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni che non studiano e non lavorano (NEET) e che siano interessati ad inserirsi nel mercato del lavoro attraverso l’avvio di attività economiche e di lavoro autonomo, anche di tipo professionale.

Il Fondo è gestito da INVITALIA per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e prevede tre tipologie di prestito da 5 a 50 mila euro a tasso zero, erogato in assenza di garanzie reali, come start-up. In particolare si potranno avere da 5 a 25 mila euro per il microcredito; da 25.001,00 euro a 35 mila euro per il microcredito esteso e da 35.001,00 a 50 mila euro per il piccolo prestito.

Per accedere ai benefici del selfiemployment, i giovani interessati dovranno farsi elaborare sulla loro idea progettuale un “business plan” da un tecnico esperto oppure redigerlo loro stessi dopo avere frequentato un corso della Misura “crescere imprenditori” della durata di 80 ore che si tengono, senza soluzione di continuità, nelle Camere di Commercio e quindi anche a Trapani. Una volta elaborato il business plan, lo stesso dovrà essere caricato nella speciale piattaforma e qui entreranno in azione il referente comunale e l’agente territoriale che faranno da tutor ai giovani che vogliono accedere al microcredito.

views:
735
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Selezionata Marsala per offrire assistenza e caricare le domande per il fondo rotativo Selfiemployment, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale SPAO FSE 2014-2020
MarsalaLive