D.ssa Mara Sartori: “Io a Petrosino per un sociale senza colore”

"Miriamo ad un Sociale che abbia i colori più belli ma soprattutto più nitidi, quel Sociale capace di mantenere le promesse e i doveri concedendo di ottenere i rispettivi diritti"

Petrosino – Si è chiusa presso il Centro Polivalente di Petrosino una manifestazione che parlava di Sociale e che ha visto una popolazione attenta e attiva. Relazioni che hanno toccato punti fondamentali per quella che è la qualità della vita di ogni essere umano ma soprattutto per coloro che sono portatori di deficit e plurideficit. Io ci sono stata in qualità di esperta in questo settore ma ci tengo a ribadire che ho deciso di esserci non per un “colore” o per un ideale politico ma solo, esclusivamente SOLO, per quell’ideale che accompagna la mia vita sia personale che professionale: l’essere uguali nella diversità.

Molti sono i bisogni richiesti, molte le opportunità da offrire, poche le conoscenze, scarsa a volte la volontà di interscambio. Ma non ci si deve fermare mai! Creiamo situazioni per incontri, studiamo sistemi per risolvere in pratica quello che è stato in generale per troppo tempo contenuto solo in parole.

Ringrazio l’Ing. Vincenzo D’Alberti candidato Sindaco persona preparata e sensibile, il suo Gruppo di lavoro, la popolazione di Petrosino e tutti coloro che, indipendentemente dalle idee politiche, hanno stretto la mia mano con lealtà e amicizia in nome di un qualcosa che accomuna tutti.

Un ringraziamento particolare al Prof. Paolo Casano docente di scienze matematiche che ha contribuito alla formazione didattico/socio/educativa di molti cittadini oltre che mio grande amico e alla Dr.ssa Rosa Adamo responsabile dei Servizi Sociali di Marsala che ha portato il suo prezioso contributo alla serata.

Uniamo conoscenze e competenze, avvaliamoci delle esperienze vissute ma non dimentichiamo le nuove idee e i nuovi propositi di coloro che, giovani e decisi come Alessandro Alagna, vogliono scrivere pagine nuove nel Comune in cui vivono.

I “colori” possono sbiadire con il passare del tempo e le “intemperie” della vita, un ideale politico a volte può subire interferenze legate al cambiamento di una persona o di persone all’interno di un gruppo ma il pensiero di chi vive e lavora per un Sociale vero non sbiadisce e non cambia mai. Ecco perché io non sono venuta a Petrosino per un colore o un ideale politico ma per un valore etico e per delle persone che vogliono condividerlo con me e con il paese in cui vivono.

Miriamo ad un Sociale che abbia i colori più belli ma soprattutto più nitidi, quel Sociale capace di mantenere le promesse e i doveri concedendo di ottenere i rispettivi diritti.

Lascio la Sicilia con la speranza di aver contribuito alla qualità della vita di chi ha bisogno di una guida sicura e di avere un portavoce capace di costruire avvalendosi di coloro che hanno il colore più bello, quello della trasparenza.

Siamo consapevoli del passato, lavoriamo in questo nostro presente ma non dimentichiamo mai che davanti a noi ci sta un Futuro… il Futuro nostro e di coloro che saranno il frutto del nostro vivere.

Coloriamo il Sociale perché il Sociale siamo tutti noi!

Mara Sartori

views:
1746
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Miriamo ad un Sociale che abbia i colori più belli ma soprattutto più nitidi, quel Sociale capace di mantenere le promesse e i doveri concedendo di ottenere i rispettivi diritti"

Polls

Qual è il tormentone dell'estate 2017?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...
MarsalaLive