Primo anniversario della morte del partigiano Marsalese Francesco Barraco

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, deceduto l'8 giugno 2016. "Grazie a Daniele Nuccio per la sua dedica, anche a ricordo di mio Padre"

Marsala – Il Marsalese cavaliere Francesco Barraco è stato presidente onorario dell’Anpi di Marsala. E’ inserito con la sua biografia nel sito nazionale dell’Associazione dei Nazionale dei Partigiani d’Italia nel sito www.anpi.it. Ha combattuto dal 9 settembre 1943 fino alla Liberazione dell’Italia, nelle file Partigiane delle Brigate Garibaldine di Cino Moscatelli a Domodossola, Ossola ecc. Ad Ossola Francesco Barraco poté essere tra chi fece nascere la repubblica partigiana dell’Ossola, che esistette dal 9/9/1944 al 22/10/1944,iniziando in Italia ad usarsi l’espressione “Repubblica” dell’Ossola.

Per questa sua eroica partecipazione alla guerra di Liberazione (non guerra civile) Francesco Barraco è stato insignito Cavaliere al Merito della Repubblica dal presidente Ciampi. Ha ottenutto anche: la Croce al Merito di Guerra, il Brevetto di Partigiano (con le firme di Mattei, Longo, Parri, ecc. del CLN-Corpo Nazionale della Libertà), il distintivo di Volontario della Libertà (dal CLV – Corpo Nazionale dei Volontari della Libettà), il Certificato di Patriota (firmato da Moscatelli e dal comandante delle forze alleate nel Mediterraneo Alexander) ecc. Viva il 25 Aprile, il 2 Giugno e la Costituzione. Grande dolore per queste due grandi perdite per l’Italia.

Francesco Barraco nato a Marsala l’8.3.1924. Carlo Azeglio Ciampi nato a Livorno il 20 dicembre 1920. Una generazione che ha lottato per la libertà che sta scomparendo, infatti Francesco Barraco il 9 settembre 1943 data d’inizio della Guerra di Liberazione (non civile) aveva 19 anni, il 25 aprile 1945 (Festa della Liberazione) aveva 21 anni. A noi della nuova generazione ci spetta seguire il loro esempio. Alle future generazioni: mai abbassare la guardia nella difesa della libertà, della democrazia e della Costituzione. Infine è doveroso ringraziare il Consigliere comunale Daniele Nuccio per la sua dedica, anche a ricordo di mio Padre, fattami la settimana scorsa, in occasione della presentazione del suo libro “Quando i Jurnateri erano giganti – Dialogo con il compagno Gaspare Li Causi: “A Gaspare, con grande stima. Erede di una grande Storia”. Ho detto a Daniele che mio Padre Francesco da Jurnateri ebbe un obiettivo: portarmi alla laurea in ingegneria. Certamente nel 1975, dopo le lotte del ’68 vi era il Diritto allo Studio che permetteva ad un jurnateri di avere un figlio all’università. Adesso le cose sono cambiate, in peggio. Grazie Papà!

Ing. Gaspare Barraco

Foto di Francesco Barraco in un convegno con le scuole a Marsala a San Pietro. Pergamena dell’onorificenza di Cavaliere di Francesco Barraco firmata da Ciampi e Amato

views:
861
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, deceduto l'8 giugno 2016. "Grazie a Daniele Nuccio per la sua dedica, anche a ricordo di mio Padre"
MarsalaLive