Vincenzo D’Alberti: “Complimenti a Gaspare Giacalone. Occorre pacificare questa comunità”

Petrosino. "A volte, per vincere, bisogna saper perdere. Mi scuso se una mia recente dichiarazione è stata fraintesa. Intendeva essere un mea-culpa... "

Petrosino – Si spengono i riflettori sulla campagna elettorale a Petrosino. Settimane caratterizzate da un duro confronto tra i candidati alla carica di sindaco, che hanno fatto appello a tutte le loro capacità per primeggiare uno sull’altra. Il popolo sovrano ha scelto Gaspare Giacalone. Una vittoria che, naturalmente, lascia l’amaro in bocca in quelli che hanno sposato il progetto di Vincenzo D’Alberti, ma che ha contribuito a rendere il suo gruppo ancora più unito.

Un gruppo di persone che lottano insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune, anche questa è democrazia. Confronto, dialogo e considerazione per le idee di tutti, perché… “libertà è partecipazione” e questa, senza alcun dubbio, è da considerarsi una gran bella vittoria per tutti quelli che hanno sostenuto il progetto di Vincenzo D’Alberti.

“Voglio complimentarmi con Gaspare Giacalone per la sua vittoria. Petrosino ha scelto di continuare il suo progetto, ha scelto le sue idee e ha scelto di proseguire con il suo impegno – ha detto D’Alberti – Da parte mia rivolgo a Gaspare e a tutto il gruppo di ‘Cambia Petrosino’ l’augurio per un proficuo lavoro, per il bene comune. La campagna elettorale è stata entusiasmante, ma a tratti dura. Occorre pacificare questa comunità e voglio essere io il primo a chiedere di pensare solo ed esclusivamente agli ultimi di questa Città, mettendo da parte le polemiche. Gaspare è, sarà, e deve essere il sindaco di tutti. Prima di tutto il nostro sindaco. Il gruppo di “Adesso il futuro!” è qua ed è pronto per fare opposizione costruttiva. Per seconda cosa, volevo ringraziare tutti i nostri sostenitori, i ragazzi e le ragazze del comitato, tutti quelli che si sono spesi per il nostro progetto politico. A loro dico grazie. Dico grazie per oggi i momento passato assieme e per tutto quello che hanno fatto”.

“Mi scuso – conclude – se una mia recente dichiarazione è stata fraintesa. Intendeva essere un mea-culpa sulla mia comunicazione in campagna elettorale, non volevo offendere nessuno. Auguro a Petrosino un futuro di scelte giuste e coraggiose, un futuro di sorrisi, di orgoglio e appartenenza a una comunità di fratelli e sorelle”.

views:
4919
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Petrosino. "A volte, per vincere, bisogna saper perdere. Mi scuso se una mia recente dichiarazione è stata fraintesa. Intendeva essere un mea-culpa... "

Polls

Qual è il tormentone dell'estate 2017?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...
MarsalaLive