Marsala, parcheggio lungomare: divieto di campeggio, bivacco e accampamento

Antonella Milazzo: "Questo era uno dei punti su cui il partito aveva più volte discusso con il sindaco per cercare di trovare una soluzione. Al contempo è tuttavia necessario garantire..."

Marsala – “Motivi igienico-sanitari e problemi di degrado impongono di intervenire. L’igiene e il decoro urbano vanno salvaguardati e i cittadini tutelati da fenomeni incresciosi che spesso accompagnano il bivacco e l’accattonaggio. Si è intervenuto nel rispetto delle norme sanitarie e di pubblica sicurezza”. È quanto afferma il sindaco che – al fine di porre fine a campeggio, bivacco e accampamento nell’area del lungomare destinata a parcheggio, nota come “Salato” – ha emesso un’apposita ordinanza.

Vietato, altresì, utilizzare tende, coperture e strutture varie, nonché il posizionamento di oggetti e attrezzature, il tutto anche con l’ausilio di veicoli al seguito. L’ordinanza riporta anche le sanzioni previste per i trasgressori, compresa la confisca di attrezzature e installazioni. “Quell’area, oltre al valore paesaggistico ha anche una funzione strategica, essendo in prossimità del nostro centro storico e commerciale. Parcheggiare per poi visitare la città o fare shopping non può essere pregiudicato da situazioni di inciviltà non più tollerabili. Anzi, si deve necessariamente intervenire per garantire l’igiene e salvaguardare il patrimonio pubblico”.

Questo, infatti, non può essere oggetto di degrado a causa di taluni che non rispettano pregio e natura collettiva dei beni urbani. Il provvedimento sindacale è altresì motivato dalla sussistenza di un’emergenza sanitaria derivante dall’intasamento del pozzetto e del tubo di collegamento alla fognatura, causato dai continui sversamenti di liquami accumulati dagli impianti interni alle autocaravan. Intanto, su disposizione del dirigente Michela Cupini, la Polizia Municipale sta collocando l’apposita segnaletica riportante limiti e divieti imposti dall’ordinanza.

Antonella Milazzo, Segretaria Circolo PD Marsala: “Apprendo con soddisfazione dell’ordinanza con cui il sindaco di Marsala vieta il divieto di campeggio, bivacco e accampamento nell’area di parcheggio denominata “salato” e in tutta la zona prospiciente. Il bivacco permanente degli ultimi anni, in quel tratto di lungomare, recuperato dal degrado e dall’abbandono con il completamento del Monumento ai Mille, rischiava di diventare un pessimo biglietto da visita per la città. Questo era uno dei punti su cui il partito aveva più volte discusso con il sindaco per cercare di trovare una soluzione. Al contempo è tuttavia necessario garantire dignitose condizioni di vita alle famiglie nomadi e ai loro bambini e in tal senso positiva è anche l’individuazione dell’area attrezzata di via della Gioventù, dotata di strutture igienico-sanitarie da destinare a campeggio. Auspico, adesso, che gli uffici preposti, il corpo dei vigili urbani e le forze di polizia diano immediatamente esecuzione alla suddetta ordinanza”.

views:
1511
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Antonella Milazzo: "Questo era uno dei punti su cui il partito aveva più volte discusso con il sindaco per cercare di trovare una soluzione. Al contempo è tuttavia necessario garantire..."
MarsalaLive