Estensione del regime delle Zone Franche alle isole di Pantelleria e Lampedusa

Approvato l’ordine del giorno, proposto dalla senatrice Pamela Orrù - "Queste isole vivono in uno stato di gravissimo isolamento che non è alleviato a sufficienza dagli scarsi e costosi collegamenti..."

Approvato, in Senato, l’ordine del giorno proposto dalla senatrice trapanese del PD Pamela Orrù che impegna il Governo ad intraprendere le opportune e necessarie iniziative per estendere ai territori di Pantelleria e Lampedusa il regime delle Zone Franche, anche alla luce delle disposizioni contenute nel Codice doganale dell’UE secondo cui gli Stati membri possono destinare talune parti del territorio doganale dell’Unione a Zona Franca.

In questo senso, sono da considerarsi compatibili con il mercato interno gli aiuti destinati a ovviare ai danni provocati dalle calamità naturali o da altri eventi eccezionali e gli aiuti destinati a favorire lo sviluppo economico delle regioni dove il tenore di vita sia anormalmente basso. Sul territorio nazionale italiano sono già operative aree extra doganali, Zone Franche e Depositi Franchi. I più noti sono Campione d’Italia, Livigno, parte della provincia di Gorizia, le acque nazionali del lago di Lugano, le Zone Franche per i regimi speciali riconosciuti nei comuni limitrofi di Gorizia e in Valle d’Aosta.

Tali territori sono contraddistinti da una serie di caratteristiche come la posizione di confine o quella di città marittime di rilevante importanza per il traffico con l’estero, peculiarità che si evidenziano anche per le isole di Pantelleria e Lampedusa che distano dalla costa della Sicilia circa duecento chilometri e sono situate in prossimità delle coste della Tunisia.

“Nella cosiddetta ‘manovrina’ approvata oggi – sottolinea la senatrice Orrù – si interviene in diversi settori della società e dell’economia del nostro Paese, prevedendo misure per le imprese e il lavoro, in materia di entrate per lo Stato e per gli Enti territoriali, ed è stato accolto l’ordine del giorno a mia firma relativo a Pantelleria e Lampedusa”.

Sullo stesso tema la parlamentare del PD ha già presentato un emendamento al disegno di legge riguardante “Misure per la crescita delle isole minori” – tema del quale si occupa da tempo – che è attualmente all’esame della commissione competente.

“L’obiettivo – prosegue la senatrice Orrù – è di garantire a Pantelleria e Lampedusa l’estensione di alcuni benefici tributari e di altre misure di sostegno già previste in altre realtà di frontiera del Paese. Queste isole, infatti, a causa della distanza dalla terra ferma, vivono in uno stato di gravissimo isolamento che non è alleviato a sufficienza dagli scarsi e costosi collegamenti aerei, soprattutto nelle stagioni non turistiche, e dai lunghi e difficoltosi collegamenti marittimi”.

views:
432
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Approvato l’ordine del giorno, proposto dalla senatrice Pamela Orrù - "Queste isole vivono in uno stato di gravissimo isolamento che non è alleviato a sufficienza dagli scarsi e costosi collegamenti..."
MarsalaLive