“La nostra terra ha bisogno di uno strumento che la tuteli dal continuo attacco di speculatori…”

Legambiente Marsala-Petrosino: "Chiediamo con forza che la Regione Siciliana si affretti ad emettere il definitivo Decreto di approvazione allo scopo di spazzare via ogni speculazione..."

riceviamo e pubblichiamo

Il Piano Paesaggistico degli ambiti 2 e 3 della Provincia di Trapani, è oggetto di continui attacchi che, francamente, consideriamo inaccettabili. E’ arrivato il momento di mettere la parola fine a questa vicenda, poiché la nostra terra ha immediato bisogno di uno strumento che la tuteli dal continuo attacco da parte di speculatori e politici i quali si ostinano a pensare il nostro territorio come strumento per racimolare qualche voto in più o realizzare facili guadagni.

Piuttosto occorre un cambio definitivo di rotta e, soprattutto che si cominci a pensare come meglio salvaguardare il patrimonio naturalistico sopravvissuto alla devastazione degli uomini, cercando di valorizzarlo al meglio, per la tutela della nostra salute e per il benessere delle generazioni future.

Sulla scorta di questo andazzo, si finisce persino con lo stravolgere la verità dei fatti.

Ci riferiamo alla vicenda della sospensiva concessa dal TAR di Palermo, sul ricorso promosso dal Comune di Petrosino, strombazzata da certa stampa attraverso titoli entusiastici che nascondono una verità ben diversa.

Il TAR di Palermo, confermando quanto aveva già deciso per il ricorso presentato dal Comune di Paceco pochi mesi or sono, ha semplicemente (e logicamente) concesso una provvisoria e parziale sospensione dell’efficacia del Piano limitatamente alle cosiddette “previsioni” “ossia agli indirizzi di massima stabiliti dal Piano”.

In altre parole, sostengono i giudici amministrativi che le norme di previsione diventeranno vincolanti e prevarranno sulle norme di pianificazione territoriale ed urbanistica, solo quando il piano sarà approvato.

Le “prescrizioni di tutela” ossia le specifiche e puntuali disposizioni relative a ben individuati “beni paesaggistici” (come tipicamente enucleati nell’art. 134 del D.Lgs 42/2004)“ rimangono tutt’ora vigenti.

Ma la cosa che più conta è che la detta sospensiva è motivata dal fatto che ad oggi ci si trova nella fase di mera “adozione” del piano, e non si è ancora provveduto alla sua definitiva approvazione.
In quel caso, come si evince dalla stessa ordinanza del TAR, la prevalenza delle disposizioni regionali supererà in maniera definitiva ogni dubbio circa l’efficacia del Piano e delle sue prescrizioni di qualsiasi tipo.

Per questo, chiediamo con forza che la Regione Siciliana, considerato che ormai i termini previsti dalla legge sono trascorsi, si affretti ad emettere il definitivo Decreto di approvazione allo scopo di spazzare via ogni speculazione (di qualsiasi tipo) sul Piano.

Avv. Salvatore Sinatra
Per il Circolo Legambiente Marsala-Petrosino

views:
649
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Legambiente Marsala-Petrosino: "Chiediamo con forza che la Regione Siciliana si affretti ad emettere il definitivo Decreto di approvazione allo scopo di spazzare via ogni speculazione..."
MarsalaLive