Marsala, Ivan Gerardi: “La Cassazione stoppa la Tari sulle aree che producono rifiuti speciali”

"Il Comune rinuncerà alla pretesa della Tari sulle aree di competenza territoriale delle Imprese dedicate alla produzione?"

Marsala – Premesso che il primo comma dell’art. 53 della Costituzione stabilisce che: Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Considerato che la Corte di Cassazione con sentenza n. 9858/2016 ha confermato un principio fondamentale, secondo cui non possono essere assoggettate alla tassa sui rifiuti, oggi tari, i locali destinati alla produzione in cui si formano rifiuti speciali e non rifiuti urbani.

Visto che la Suprema Corte ha chiarito che nella determinazione della superficie tassabile non debba tenere conto di quella parte di essa, ove per specifiche caratteristiche strutturali e per destinazione si formano, di regola, rifiuti speciali, incombendo sull’impresa contribuente l’onere di fornire all’amministrazione comunale i dati relativi all’esistenza ed alla delimitazione delle aree che producono di regola rifiuti speciali non concorrono alla quantificazione della complessiva superficie imponibile (cfr. Cass. sez. trib. N. 15083/2004; Cass. sez. trib.n. 4766/2004).

Rilevato che la sentenza ancora richiamata, n.9858/2016, ha chiarito un aspetto problematico che la tassa sui rifiuti urbani non va applicata sui rifiuti speciali, poiché per questi le imprese già sostengono da sé i costi di raccolta e di smaltimento, che sono affidati ad aziende specializzate.
tutto ciò premesso, considerato, visto e rilevato…

Si interroga il Sindaco e la Giunta:

1. per sapere, stando all’attuale pronuncia, se il Comune rinuncerà alla pretesa della Tari sulle aree di competenza territoriale delle Imprese dedicate alla produzione;

2. per sapere quali azioni intendano intraprendere al fine di applicare il principi sanciti dall’orientamento stabilito dalla Cassazione con la sent. N. 9858/2016;

3. per sapere se il principio dettato dalla Suprema Corte, verrà recepito dal Comune secondo cui la tassa sui rifiuti urbani non va applicata sui rifiuti speciali, poiché per questi le IMPRESE già sostengono da sé i costi di raccolta e di smaltimento, che sono affidati ad aziende specializzate.

Il sottoscritto, rimane in attesa della consequenziale risposta scritta e della trattazione dell’argomento in una delle prossime adunanze consiliari, a termini di Regolamento

SI SOTTOLINEA l’urgenza della presente interrogazione.

Avv. G. Ivan Gerardi
Consigliere Comunale
Sicilia Futura

views:
1170
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Il Comune rinuncerà alla pretesa della Tari sulle aree di competenza territoriale delle Imprese dedicate alla produzione?"
MarsalaLive